Quelli che il calcio e… non

E’ una vergogna, ci hanno umuliati. La Ventura attacca i più deboli e con i comici giudicano da un trono. Stefano ha sofferto anche per la famiglia: suo figlio viene preso in giro. Mi rendo conto di farle pubblicità…pensavo ci fosse più solidarietà da parte di una donna di spettacolo. E’ più colpa sua che di Giusti: è lei che decide. Se la prende con i deboli e non con i potenti altrimenti la caccerebbero. Se ha dimenticato quando le davano della rovinafamiglie e i tradimenti, ci penserò io a ricordarglielo.

Queste sono solo alcune delle dure parole che Anna Falchi ha rilasciato dopo la messa in onda dell’imitazione di Max Giusti relativa a suo marito, Stefano Ricucci.
Ok, effettivamente per parlare di “Quelli che il calcio e…” è un po’ tardi: il programma è partito domenica scorsa e bene o male tutti i media ne hanno già parlato. Per di più io l’ho seguito incostantemente ieri e quindi non ho avuto una visione collettiva. Un articolo che si preannuncia già un disastro? Forse, ma vorrei fare un plauso all’idea geniale di fingere che ci siano state le partite, di pubblicarne risultati, goal in diretta, commenti seri e l’ormai d’obbligo ricostruzione del Maifredi Team. Insomma, io (e la mia famiglia) ci sono cascato in pieno, chiedendomi perchè mai anticipare l’inizio del campionato quando sembra che debba essere sempre più posticipato? Una volta tanto la tv ha sorpreso, e positivamente…

Annunci