No kid, no party? Non secondo alcuni

Curiose le due notizie che campeggiano nella stessa (prima) pagina del Corriere.it: da una parte un estratto di No Kid, libro anti-maternità, dall’altra la curiosa vicenda di una coppia un po’ troppo distratta. Riguardo al primo caso si parla di un libro, nel 2008 in Italia grazie a Bompiani, scritto dalla psicanalista francese Corinne Maier dove viene portata avanti la teoria per la cui non bisognerebbe fare figli, supportata da 40 motivazioni. La lista pare più scritta da un blogger nel pieno della noia estiva che da un professionista: si passa dai quasi comprensibili “il parto è una tortura” e “perderete i contatti con gli amici” ai “i figli costano” e “ci sono già troppi bambini sul pianeta”. Più inquietanti sono i “sarete inevitabilmente delusi dai vostri figli” e “i figli vi portano in tribunale senza pensarci un secondo”. Chissà se invece avrebbero voluto seguire i consigli della Maier i coniugi che, nella serata di Ferragosto, hanno dimenticato la figlia in un ristorante di Algero. I due, dopo la loro cena, erano usciti per una passeggiata lasciando la piccola sola; il personale si è subito mobilitato, cercando nei pressi e telefonando al 112. E proprio ai Carabinieri i genitori avevano telefonato, comunicando la scomparsa della piccola. In questo caso a rimetterci non sono stati certo, come predica la Maier, i figli, bensì proprio la piccola arrivata alla ribalta delle cronache per un giorno.

Annunci