Knut è morto

Non oso immaginare il servizio, probabilmente dai toni indignati, che Studio Aperto dedicherà a questa notizia, apparsa oggi su Quotidiano.net. Il protagonista infatti è il celebre (?) orsetto Knut che, oltre che essere la star dello Zoo di Berlino, è una delle principali fonti di notizie dello pseudo-tg di Italia 1. E la notizia è di quelle bomba: Knut è stato ucciso.
Naah, era una bugia. In realtà è solo un fotomontaggio assai provocatorio di Jon Kessler, artista statunitense, che ha modificato e stampato la foto del candido Knut per attaccarlo ad una gigantografia di Bush. Il motivo? No, Studio Aperto non c’entra, è solo una riuscita similitudine: “I tedeschi amano Knut, gli americani amavano Kennedy. Knut più cresce più diventa aggressivo, l’America più cresce più diventa aggressiva.”. Che dire? La mossa è sicuramente azzeccata e provocatoria e, probabilmente, porterà non poca pubblicità alla New York – States of Mind, la mostra dove questa singolare opera è esposta!

One thought on “Knut è morto

  1. Knut finisce gli anni « .maxxeo

I commenti sono chiusi.