X Factor e le presunte irregolarità di Ilaria, Silvia e Giusy

Provate a cercare su iTunes il nome di Silvia Aprile, concorrente di X Factor eliminata un paio di puntate fa: troverete un bel EP dal titolo Cortometraggio, contenente la bellezza di quattro tracce (la versione radiofonica, quella estesa, quella strumentale e quella unplugged), pubblicato il 10 Maggio 2007, quasi un anno fa, per la Sunrise Music. Eppure tutto è regolare: come per Emanuele Dabbono (la sua Scritto sulla pelle è stato un discreto successo estivo nel 2006), il regolamento del programma non vieta i lavori precedenti, ma solo gli eventuali contratti in corso, come recitato dalla liberatoria firmata da tutti gli aspiranti concorrenti prima dei provini:

4. Garantisco, altresì, di non avere attualmente contratti in essere con case discografiche e agenzie dello spettacolo […]

A quanto pare invece a mettere in discussione la serietà del programma è un precedente lavoro, Sorridimi, del 2002. In sigolo in questione, secondo X Factor Italy Tricks & Scams (di cui mi limito a riportare presunte notizie), sarebbe prodotta dalla una etichetta discografica della stessa Mara Maionchi. Anche in questo caso nessuna irregolarità ufficiale.

A far sollevare qualche altra sopracciglia è Ilaria Porceddu: tanti dubbi erano stati sollevati all’indomani del debutto di X Factor. Nel suo caso, il contratto firmato era addirittura della Sony BMG, la stessa casa che darà un contratto al vincitore finale: semplice coincidenza o, anche in questo caso, comportamento anomalo? A far propendere per quest’ultima possibilità è la cancellazione di ogni traccia sul web di Ilaria che potesse ricondurre alla Sony: le varie informazioni rimaste le potete trovare sempre qui. Io mi limito a segnalare (mio malgrado) questa pagina su un concerto di Ron; in particolare è interessante questo estratto:

L’apertura del concerto di Ron a Monterosso è stata affidata ad una giovanissima scoperta della Sony Music. Si chiama Ilaria, ha solo 19 anni e con un paio di canzoni al pianoforte (“Il contatto” e “Io ce la farò”) ha riscaldato immediatamente il pubblico.

Non ci vuole certo fantasia per riconoscere in questa cantante la Ilaria di X Factor…

Chiudo questa carrellata di segnalazioni con Giusy Ferreri, nuova entrata per la categoria 25+: anche in questo caso esiste un singolo, Il Party (qui il video), firmato con lo pseudonimo di Gaetana e con la direzione artistica di Roberto Rossi, manco a dirlo della Sony! Tutte le notizie a riguardo sono addirittura nel suo MySpace personale.

Annunci

9 thoughts on “X Factor e le presunte irregolarità di Ilaria, Silvia e Giusy

  1. Bella roba, io sono aggiunto a quello space che a quanto so è stato creato da italiani che vivono in Inghilterra e non solo, che conoscono molto bene il programma e le regole del format sin dalla prima edizione… sono appassionati del genere, questo ho capito io. E hanno fatto un lavoro fenomenale secondo me e soprattutto e aggiungo purtroppo, adesso anche altrove sanno che in Italia si fa tutto alla carlona, che non siamo in grado nemmeno di seguire le semplici regole dove a vincere dovrebbe essere solo la meritocrazia e non la garanzia di avere già la pappa pronta. E’ una gara finta, che vergogna!!!

  2. Ciao a tutti,
    La casa discografica che darà in premio un contratto al vincitore di X Factor non è un ente di beneficenza. Quella casa discografica è lì solo per trovare il cantante o gruppo che gli farà guadagnare più denaro, più soldi. La gara è stata pensata innanzitutto per premiare la casa discografica, la quale farà un bell’investimento sul vincitore di X Factor, ritenendo che questo possoa essere un artista che venderà un sacco di dischi.
    Mi spiegate per favore chi vorrebbe falsificare l’andamento di quella gara ed il motivo per cui desidera farlo?
    Grazie! P.

  3. @Adriano: purtroppo la cattiva fama dell’Italia non è limitata al solo X Factor (magari fosse l’unica “vergogna” italiana…), anche se effettivamente pure in questo campo sappiamo distinguerci a modo nostro…

    @Paolo: non a caso il post parla di PRESUNTE irregolarità. Di fatto tutto è regolare, il regolamento NON è stato infranto, solo che i cantanti in gara non sono debuttanti assoluti come in tanti credono. Se non ricordo male, il programma si proponeva di dare visibilità ad artisti che non erano ancora riusciti a sfondare: se una buona parte di essi sono già stati con grandi major, che novità sono?

  4. Per me non sono presunte, anzi. Quei ragazzi li’ sono esperti e non novellini.. conoscono molto bene tutto l’andazzo, altrimenti non si sarebbero neanche sprecati a fare uno space dedicato ad un x factori italiano, non avendone nemmeno un rientro. Questo X Factor italiano fa davvero schifo. E sono felice che qualcuno si sia impegnato a fare informzione seria in questo senso. Paolo non hai capito nulla: resetta la memoria… si vince un contratto e da quel punto di vista bisogna essere puliti in tutti i sensi prima di sostenere il provino di ammissione.

  5. per paolo…. capisco che forse sei giovane e ingenuo…
    ma la cosa grave da capire e che la sony abbia rescisso i contratti di giusy e ilaria solo per far fare loro il programma, per poi riprendere il contratto(che vincano o meno)e poter vendere cmq il doppio, forte dellla pubblicita di rai due in prima serata.
    x factor serve a chi non ha un contratto discografico e vorrebbe arrivarci…
    loro due gia’ hanno un contratto per un disco della SONY!!!
    ma la sony(che collabora al programma) ha preferito rescindere temporaneamente il loro contratto per poi avere due cantanti famose invece di due sconosciute da far conoscere…

  6. Ragazzi, non è così…..

    la SONY (o altre case discografiche)… vinceranno 300mila euro abbinati al cantante che hanno già sponsorizato o che stanno cercando di sponsorizzare…. quindi è CHIARO che falsificano il concorso di XFActor…perchè alla SONY arriverà questa bella cifretta e non sarà lei a dover sborsare i soldi per produrre uno di questi 4 cantantucoli (EMA, GIUSY, ILARIA, TONY), ma sarà la RAI, cioè NOI con il canone.. vuoi mettere il risparmio????

    Quindi è chiarissimo il discorso commerciale: offro visibilità agli artisti che vorrei madare avanti, li faccio arrivare in finale, poi vedremo chi vincerà, quindi i 300mila euro che mi arrivano li investo su quel/la artista… CI stanno usando e stanno usando XFactor come ricerca di mercato, per spere dei 4 che resteranno quale avrà la possibilità di arraffare una fettina di pubblico… il tutto a NOSRE spese… vuoi dire poco????

    Aprite gli occhi, per favore, l’Italia non è il paese delle fate turchine, mai dei furbetti di quartierino!!!!
    Gea

  7. Visto che io non c’entro nulla mi sono limitata ad eseguire un lavoro che non è più online da un anno ESIGO che venga tolto il link con il mio nome altrimenti mi vedrò costretta a prendere provvedimenti essendo quella una pagina che si trova all’interno di una mia area riservata non pubblicata.

I commenti sono chiusi.