Italia-Olanda tra maglie e Auditel

Alla fine Italia-Olanda l’ho seguita, addirittura in compagnia (!): la batosta, 0-3, non è cero facile da digerire, ma pure strameritata. Durante i 90 minuti di match il mio unico pensiero è stato «Avranno presentato l’iPhone 3G?», visto che son uscito di casa ben prima che cominciasse il Keynote della Apple, seguito da «Ma quanto son brutte le nuove magliette!». Infatti, dopo quelle poco entusiasmanti dei Mondiali 2006, un nuovo picco negativo è stato raggiunto: font discutibile e il bordo dei numeri veramente brutto. Potete vederla nell’immagine qui sotto, nelle mani di Simona Ventura (?!):

Giusto per dovere di cronaca (ma considerando pure che l’argomento, almeno per me, è più interessante di 22 calciatori che corrono), la prima partita ha totalizzato 18.350.000 spettatori e il 62,10% di share: tanti, ma non troppi. Basti pensare che RaiTre è riuscita comunque ha segnare un 9,29%, laureandosi seconda rete delle serata, davanti pure a Canale 5 (8,85%). Più che catalizzare l’attenzione del telespettatore medio, questa partita ha coinvolto soprattutto quelli che la tv la guardano poco o niente.

Annunci

2 thoughts on “Italia-Olanda tra maglie e Auditel

  1. Ciao! Ti volevo comunicare che Samsung offre la possibilità di tifare Italia e contemporaneamente di vincere un nuovissimo cellulare U700 EVO con logo della FIGC + t-shirt dell’Italia! Basta scrivere uno striscione simpatico ed originale a favore degli azzurri, che dopo la batosta contro l’Olanda ne hanno davvero bisogno.
    Il link da cliccare è: http://www.concorso-samsungmobile.com

    Ciao!

I commenti sono chiusi.