La guida in cucina di Nintendo

L’avevo detto pochi giorni fa: ho comprato La Guida in Cucina: che si mangia oggi? il gioco culinario per Nintendo DS. Le premesse sono tanto semplici quanto accattivanti: fornire un libro di ricette nelle dimensioni di una Game Card (e di un DS); a questo si aggiungono le potenzialità che solo un supporto digitale del genere può dare: profili personabilizzabili, una voce guida pronta a seguirci nella nostra sessione e tante foto e video da consultare. Insomma, come promesso dalle martellanti pubblicità televisive, avrete un vero e proprio chef a seguirvi nelle “avventure” tra i fornelli. La presenza del microfono permette poi di controllare tutta la ricetta interamente con la voce: attraverso quattro semplici frasi (“Avanti”, “Indietro”, “Ripeti”, “Altre informazioni”) sarà possibile spostarsi nelle diverse fasi di preparazione, evitando quindi di sporcare la console e di allontanarsi dai fornelli.
Per quanto riguarda le ricette disponibili, ben 245 (la lista completa in fondo al post), riflettono la vocazione globale del software: essendo quest’ultimo esporato in tutto il mondo, i piatti cucinabili sono proveniente da ogni angolo della Terra. E’ presente un buon numero di pietanze italiane, la maggior parte delle quali stra-conosciute e piuttosto semplici da realizzare, ma la vera soddisfazione sarà realizzare cibi lontani dai nostri standard. In questo caso preparatevi però ad amare sorprese: la maggior parte di queste richiedono ingredienti locali, difficilmente reperibili nel negozio sotto casa. Per fortuna Nintendo è venuta incontro a tutti noi fornendo un’utile lista di ingredienti rari sostituibili con qualcosa di più comune: se proprio non trovate dell’Agar agar, un po’ di gelatina potrebbe sostituirla egregiamente. Sempre per aiutare il novello chef, è stata implementata la sezione Dizionario, una vera e propria enciclopedia in miniatura per i principianti e non: ogni ingrediente, utensile o tecnica di taglio utilizzata viene affiancata da una breve descrizione ed una foto a tema. In questa sezione vengono anche approfondite la terminologia e, attraverso dei video esplicativi, mostrate le fasi più difficoltose. Tutte queste utility sono facilmente consultabili anche durante la lettura delle ricette, qualora siano disponibili, con la semplice pressione di un tasto o con la pronuncia vocale. Sempre nel campo delle cose impossibili per un tradizionale ricettario, rientra senza dubbio la lista della spesa: è infatti possibile, consultando le varie ricette, segnare quelle mancanti; alla fine basterà selezionare l’apposità modalità per vedere tutti i cibi mancanti, affiancati da una casella da spuntare in caso di acquisto. Veramente utile, così come la possabilità di  eliminare di default tutte le ricette contenenti determinati ingredienti (utile per le intolleranze alimentari). Tra gli extra, La Guida in Cucina annovera anche un utile timer: ogni volta che la ricetta prevede un determinato tempo di cottura, lo chef chiederà se farlo partire in background. Anche in questo caso un aggiunta veramente azzeccata, sicuramente più utile – ma non più divertente – del mini gioco, in pieno stile Game & Watch (i primi giochi portatili di Nintendo negli anni Ottanta). E come in ogni titolo della Touch! Generation, tanto più sono le ricette realizzate, tanti più extra verranno sbloccati.

Dopo averlo provato posso sentenziare che, effettivamente, siamo di fronte ad una piccola rivoluzione culinaria. Il riconoscimento vocale funziona piuttosto bene, ma non pensate di utilizzarlo se siete in compagnia: potrebbe interpretare ogni vostro discorso come un comando… e generare una situazione piuttosto caotica! In questo caso sarà comunque sufficiente disattivare il microfono e limitarsi a leggere (ed ascoltare) i consigli dello chef.

In definitiva La Guida in Cucina è uno dei titoli più strani apparsi su Nintendo DS: a metà tra libro di cucina, software e videogioco, non riesce ad essere nessuno dei tre. Consigliato a chi non è esperto di cucina, consigliatissimo per chi vuole cucinare qualcosa di meno tradizionale, sconsigliato ai cuochi più smaliziati e a chi vuole approfondire la cucina italiana. Insomma, il gioco in questione supera le guide in cucina cartacee per interazione, ma non per contenuti. Va detto che il prezzo contenuto (29,90€) potrebbe invogliare molti a spingersi verso questo software; il consiglio per loro è leggersi la lista di tutte le ricette disponibili, scritte qui sotto.

base

LISTA COMPLETA DELLE RICETTE DE «LA GUIDA IN CUCINA: CHE SI MANGIA OGGI?»

Pasta, Riso, Pane
# Arroz con marisco (risotto di mare) (PORTOGALLO)
# Bibimbap (riso coreano in terrina di pietra) (COREA DEL SUD)
# Bruschette al pomodoro (ITALIA)
# Bucatini all’amatriciana (ITALIA)
# Cannelloni agli spinaci (ITALIA)
# Cappellini di riso saltati (CINA)
# Fettuccine ai funghi porcini (ITALIA)
# Fondue au fromage (fonduta al formaggio) (SVIZZERA)
# Gnocchi al Gorgonzola (ITALIA)
# Gnocchi di zucca (ITALIA)
# Jambalaya (riso piccante) (USA)
# Kake udon (taglilini giapponesi in brodo) (GIAPPONE)
# Katsudon (riso con cotoletta di maiale) (GIAPPONE)
# Kimchi bokkeumbap (riso con Kichi) (COREA SUD)
# Lasagne (ITALIA)
# Lasagne alle verdure (GRAN BRETAGNIA)
# Linguine al pesto (ITALIA)
# Macaroni cheese (USA)
# Maki alla californiana (GIAPPONE)
# Nasi goreng (riso fritto) (INDONESIA)
# Oyakodon (riso con uovo e pollo) (GIAPPONE)
# Paella (SPAGNIA)
# Patthai (capellini di riso saltati) (THAILANDIA)
# Pho ga (Zuppa di tagliatelle con pollo) (VIETNAM)
# Pizza alla Napoletana (ITALIA)
# Pizza Margherita (ITALIA)
# Rarebit del Galles (crostini al formaggio) (GRAN BRETAGNIA)
# Riso alla cantonese (CINA)
# Riso alla curcuma (INDIA)
# Riso con omelette di grachio (CINA)
# Riso con pollo alla cinese (CINA)
# Riso da sushi con broccoli e tonno (GIAPPONE)
# Risotto ai funghi porcini (ITALIA)
# Risotto al parmiggiano (ITALIA)
# Sandwich aperti alla scandinava (SCANDINAVIA)
# Smorrebrod (tartine danesi) (SCANDINAVIA)
# Souvlaki (pita con carne di agnello) (GRECIA)
# Spaghetti agnlio,olio e peperoncino (ITALIA)
# Spaghetti alla pescatora (ITALIA)
# Spaghetti alla siracusana (ITALIA)
# Spaghetti alle vongole con il pomodoro (ITALIA)
# Suppli di riso (ITALIA)
# Tagliatelle alla bolognese (ITALIA)
# Tagliolini cinesi con carne e versdure (CINA)
# Tagliolini dan-dan (CINA)

Carne
# Anatra arrosto con fichi e miele (FRANCIA)
# Bangers and mash (salsiccia e purè) (GRAN BRETAGNIA)
# Bistecca di manzo con salsa chimichurri (ARGENTINA)
# Bouef Bourguignon (manzo al vino rosso) (FRANCIA)
# Bollito alla francese (FRANCIA)
# Bollito di manzo con fagioli bianchi (TURCHIA)
# Bortsh (zuppa di barbabietole (RUSSIA)
# Brasato di manzo (GERMANIA)
# Bulgogi (manzo e verdure saltati) (COREA SUD)
# Carbonara (stufato fi manzo all’argentina) (ARGENTINA)
# Carne di maiale con tofu (CINA)
# Carne di manzo con peperoni (CINA)
# Carpaccio di manzo (ITALIA)
# Chicken pot pie (torta rustica di pollo) (USA)
# Chili con carne (USA)
# Costolette di agnello saltate in padella (AUSTRALIA)
# Cotoletta alla viennese (AUSTRIA)
# Curry con carne e piselli (INDIA)
# Cuscus (NORD AFRICA)
# Dolmades di peperoni (TURCHIA)
# Empanada (fagottino di carne all’argentina) (ARGENTINA)
# Entreco’te alla Maitre d’Hotel (Francia)
# Fricassea di vitello (FRANCIA)
# Frikadellen (polpette di carne) (GERMANIA)
# Galbijim (stufato di manzo e verdure) (COREA SUD)
# Gulash (manzo all0ungherese) (UNGHERIA)
# Hachis parmentier (gratin di patate) (FRANCIA)
# Involtini di Manzo (GERMANIA)
# Kimchi jjigae (zuppa di kinchi) (COREA SUD)
# Kottbullar (polpette di carne alla scandinava) (SCANDINAVIA)
# Lombatine di maiale in salsa di prugne (FRANCIA)
# Maiale allo zenzero (GIAPPONE)
# Maiale con salsa di senape (FRANCIA)
# Maiale e cavolo con salsa di miso (CINA)
# Maiale in agrodolce (CINA)
# Manzo al curry (CINA)
# Manzo alla Sichuan (CINA)
# Manzo alla Striganoff (RUSSIA)
# Moussaka (sfornato di carne e melanzane) (GRECIA)
# Nikujaga (stufato di carne e patate) (GIAPPONE)
# Peperoni ripieni (ITALIA)
# Pollo agli anacardi (CINA)
# Pollo al chilindròn (SPAGNIA)
# Pollo al curry rosso (THAILANDIA)
# Pollo al vino rosso (FRANCIA)
# Pollo alla Marengo (FRANCIA)
# Pollo alla salvia e al rosmarino (ITALIA)
# Pollo con salsa al sesamo (CINA)
# Pollo fritto (USA)
# Pollo fritto cinese con salsa al limone (CINA)
# Pollo teriyaki (GIAPPONE)
# Pollo tikka masala (GRAN BRETAGNIA)
# Pyttipanna (pasticcio di patate) (SCANDINAVIA)
# Ravioli Cinesi bolliti (CINA)
# Ravioli cinesi alla piastra (CINA)
# Roast beef e Yorkshire pudding (GRAN BRETAGNIA)
# Saltinbocca alla romana (ITALIA)
# Satay (spiedini di pollo all’indonesiana) (INDONESIA)
# Scaloppine di vitello al limone (ITALIA)
# Sformato di carne macinata (USA)
# Stufato di agnello (GRAN BRETAGNIA)
# Stufato di agnello con verdure (TURCHIA)
# Stufato di maiale in salsa di pomodoro (CINA)
# Stufato di manzo e cipolle (GRECIA)
# Sukiyaki del Kansai (stufato giapponese) (GIAPPONE)
# Torta del pastore (GRAN BRETAGNIA)
# Torta salta con ripieno di carne (AUSTRALIA)
# Vitello con salsa di funghi (SVIZZERA)

Pesce
# Alici Marinate (ITALIA)
# Baccalà alla provenzale (FRANCIA)
# Bistecca di salmone (SCANDINAVIA)
# Calamari al sugo nero (SPAGNIA)
# Ceviche (pesce con salsa piccante) (PERU’)
# Conchiglie di San Giacomo al burro escargot (FRANCIA)
# Cozze al vino bianco (BELGIO)
# Crocchette di baccalà (SPAGNIA)
# Crocchette di granchio (USA)
# Filetti di rombo con panna e basilico (FRANCIA)
# Fish & Chipès (pesce e patatine fritti) (GRAN BRETAGNIA)
# Fritto misto di mare (ITALIA)
# Frittura di alici (GIAPPONE)
# Gamberi all’aglio (SPAGNIA)
# Gamberi in salsa chili (CINA)
# Gamberi saganaki (GRECIA)
# Gratin di pesce (SCANDINAVIA)
# Merluzzo e vongole in salsa verde (SPAGNIA)
# Nidi di lattuga ai frutti di mare (CINA)
# Pesce fritto in salsa agrodolce (CINA)
# Polpo alla galiziana (SPAGNIA)
# Salmone in salsa verde (FRANCIA)
# Satsuma age (crocchette di pesce) (GIAPPONE)
# Sogliola alla mugniaia (FRANCIA)
# Tempura (frittura mista giapponese) (GIAPPONE)
# Thot man pla (Frittelle di pesce thailandesi) (THAILANDIA)
# Tonno al forno (ITALIA)
# Trota alla mugniaia (GERMANIA)
# Vongole al vino bianco (SPAGNIA)

Verdure:

# Asparagi bianchi con salsa olandese (GER)
# Caponata (ITA)
# Cavolfiori e patate saltati in padella (INDIA)
# Curry ai ceci (INDIA)
# Curry con spinaci e fiocchi di latte (INDIA)
# Fagiolini saltati al burro (FRANCIA)
# Frittata di Zucchine (ITALIA)
# Gratin dauphinois (con patate e panna) (FRANCIA)
# Gratin di Patate (GERMANIA)
# Guacamole (salsa di avocado) (MESSICO)
# Happosai (Verdure saltate 8 tesori) (CINA)
# Melanzane alla parmiggiana (ITALIA)
# Melanzane in salsa speziata (CINA)
# Melitzanosalata (crema di melanzane) (GRECIA)
# Nachos con salsa (MESSICO)
# Namul di germogli di soia al sesamo (COREA SUD)
# Patate alla huancaina (PERU’)
# Petits Pois (Piselli alla Francese) (FRANCIA)
# Pomodori ripieni (FRANCIA)
# Raita al mais (insalata allo yogurt) (INDIA)
# Ratatouille (Caponata alla fracese) (FRANCIA)
# Sigeumchi-namul (spinaci al sesamo) (COREA SUD)
# Spinaci saltati al burro (ITALIA)
# Ta’amia(crocchette di fave egiziane) (NORD AFRICA)
# Tajin di piselli (NORD AFRICA)
# Tartiflette (Pasticcio al formaggio) (FRANCIA)
# Tentazione di Jansson (con acciughe) (SCANDINAVIA)
# Tortilla di patate (SPAGNIA)
# Tortino ai funghi (RUSSIA)
# Uova e pomodori saltati in padella (CINA)
# Zuppa ricca di Lenticchie (SPAGNIA)

Contorni
# Banh Xeo (crepes di Saigon) (VIETNAM)
# Buchimgae di patate (COREA SUD)
# Involtini primavera Vietnamiti (VIETNAM)
# Involtini Vietnamiti freddi (VIETNAM)
# Japchae (Vermicelli coreani saltati) (COREA SUD)
# Lassi (bevanda allo yogurt) (INDIA)
# Okonomiyaki (Omelette alla giapponese) (GIAPPONE)
# Patate fritte con panna acida (AUSTRALIA)
# Peperoni marinati (ITALIA)
# Quiche lorraine (torta salata della Lorena) (FRANCIA)
# Soufflè al formaggio (FRANCIA)
# Taco (tortilla messicana farcita) (MESSICO)
# Torta alle cipolle (FRANCIA)
# Torta salata con prosciutto e olive (FRANCIA)
# Tortilla e uova alla ranchera (MESSICO)
# Yakitori (spiedini di pollo e verdure) (GIAPPONE)

Dolci
# Conet (budino agli amaretti) (ITALIA)
# Brownie alla banana (USA)
# Budino al mango (CINA)
# Budino all’albicocca (CINA)
# Clafoutis alle ciliegie (FRANCIA)
# Composta di frutti di bosco (GERMANIA)
# Crepes allo zucchero (FRANCIA)
# Crumble di mele (GRAN BRETAGNIA)
# Dessert alle fragole (SCANDINAVIA)
# Dolce di fagioli mungo (VIETNAM)
# Dorayaki (pancake con fagioli dolci) (GIAPPONE)
# Macedonia di frutta (ITALIA)
# Mousse al cioccolato (FRANCIA)
# Natillas (Crema con biscotti) (SPAGNIA)
# Panna Cotta (ITALIA)
# Pastéis de nata (tortini di uova) (PORTOGALLO)
# Pavlova (meringa con frutta e panna)
# Perle di tapioca al latte di cocco (THAILANDIA)
# Pudding con salsa al caramello (GRAN BRETAGNIA)
# Quatre-quarts (plum-cacke francese) (FRANCIA)
# Sutlac (pudding dolce di riso) (TURCHIA)
# Syrniki (dolcetti al formaggio) (RUSSIA)
# Tarte au sucre (torte allo zucchero) (BELGIO)
# Tiramisù (ITALIA)
# Torrija al miele (SPAGNIA)

Insalate
# Insalata ai frutti di mare (ITALIA)
# Insalata alla lionese (FRANCIA)
# Insalata con formaggio caprino caldo (FRANCIA)
# Insalata di carote (FRANCIA)
# Insalata di cavolo cinese (CINA)
# Insalata di cuscus (NORD AFRICA)
# Insalata di patate (GERMANIA)
# Insalata di patate con maionese (USA)
# Insalata di polpo (ITALIA)
# Insalata di pomodoro e mozzarella (ITALIA)
# Insalata di verdure grigliate (AUSTRALIA)
# Insalata Greca (GRECIA)
# Insalata Messicana (MESSICO)
# Insalata nizzarda (FRANCIA)
# Taramosalata (insalata con uova di merluzzo) (GRECIA)

Minestre:
# Consommé con tagliolini di crépes (AUSTRIA)
# Gazpacho (zuppa fredda di verdure) (SPAGNIA)
# Minestrone (ITALIA)
# Pozole (zuppa di mais con carne di maiale) (MESSICO)
# Shchi (zuppa di cavolo) (RUSSIA)
# Tom yum kung (zuppa thailandese) /THAILANDIA)
# Zuppa di Pomodoro (TURCHIA)
# Zuppa all’aglio (Spagnia)
# Zuppa cinese al mais (Cina)
# Zuppa con pancetta e patate (GERMANIA)
# Zuppa con panna e salmone (SCANDINAVIA)
# Zuppa con pasta (SPAGNIA)
# Zuppa con ravioli coreani (COREA DEL SUD)
# Zuppa di cipolle gratinate (FRANCIA)
# Zuppa di mare (SCANDINAVIA)
# Zuppa di molluschi del New Wngland (USA)

base

Annunci

5 thoughts on “La guida in cucina di Nintendo

  1. Lo voglio anch’ioooooo!!! Chissà che l’elettronica non riesca laddove hanno fallito gli esseri umani, accendendo in me il “sacro fuoco” dell’arte culinaria… 🙂

  2. Ciao scusa l’ot ma mi serve una mano, devo capir se sono impazzito io o cosa. Nell’editor di testo mi sembra sparito un tasto. C’erano due modi per mettere le foto, uno con “INSERISCI IMMAGINE” in alto e uno in mezzo ai tasti dll’editor, che consentiva di allineare il testo (cioè di mettere per es la foto a sinistra e far cominciare il testo a fianco e non sotto… Come posso fare ora?? Mi aiuti?? rispondimi pure sul mio blog. scusa l’ot. non lo faccio più.

    PS Bella idea la nintendo che cucina…

  3. Concordo, è molto strano come gioco per Nintendo, ma sicuramente molto originale!

    @Emanuele, per cambiare le caratteristiche di posizione, dimensione ecc. della foto basta passarci sopra con il mouse dopo averla inserita. Appaiono così due bottoni in alto a sinistra della immagine che permettono di cambiarne le impostazioni.

I commenti sono chiusi.