Amore di mamma

Avere un parente famoso, magari a livello internazionale, porta a tutto una serie di benefici considerevoli. E quanto nel mezzo si mettano soldi, tanti soldi, la tentazione di lucrarci sopra comincia a diventare allettante: l’ha fatto il fratello di Madonna, che ha sparato a zero sulla sorella tanto cara, e lo sta per fare Lynne Spears, la mamma di Britney e Jamie Lynn, con un libro in uscita nel mese. Già il titolo è piuttosto eloquente: “Through the storm”, dentro la tempesta; e Mamma Spears (s)parla della figlioletta Britney senza remore: a 13 anni l’avvicinamento all’alcol, a 14 al sesso e a 15 le prime droghe. Ci mancherebbe la libertà d’espressione e quelle di critica, ma dov’era la signora Spears quando la figlia faceva tutto questo?
Invece di pentirsi (e magari vergognarsi), meglio scriverci un libro e battere cassa.

Annunci

6 thoughts on “Amore di mamma

  1. Scusami il termine? Figurati se con tutte le karampane in giro per questi blog, mi scandalizzo per un “stronza” 😀
    Oltretutto ci sta pure bene, perché se Britney è diventata così (e magari la Jamie Lynn è rimasta incinta a 16 anni) sarà colpa dei genitori, no?

  2. Si sicuramente, si dice che il padre sia una brava persona, che ha sempre cercato di aiutarla (britney), ma io non ho visto i risultati quindi… La famiglia spears secondo me è sbandata, punto!

  3. Ora che ci penso, ricordo anch’io qualcosa sul padre… però, insomma, per avere due figlie come quelle, qualche problema ci deve essere in famiglia…

  4. ma è sicuro che ci siano gravi problemi, mi pare di aver visto un film dove un ragazzo (ragazzino, tra 8 e 12 anni, non sono bravo a riconoscere l’età XD) era stato colpito dalla polmonite, ma i genitori nonostante la grave malattia continuavano a sfruttarlo per far soldi nel mondo dello spettacolo, tra ricoveri e comparse in tv. Ecco, non ho visto la fine, ma una madre che pensa solo ai soldi renderà sicuramente la vita delle figlie traumatizzata, e il bello è che nessuno può (o meglio, tenta) di fermare tutto questo.

I commenti sono chiusi.