Rockeggiamo con Steve Jobs

    

Allora, vediamo, la conferenza Let’s Rock di Apple ha appena rivelato al mondo intero: 

  1. La Genius Playlist, una scopiazzatura di Last.Fm a pagamento un algoritmo sviluppato da Apple in grado di consigliare l’utente nell’acquisto di brani simili e/o che potrebbero piacergli.
  2. Il nuovissimo iPod Nano che riprende la forma allungata di un paio di modelli fa e aggiunge l’indispensabile accelerometro: basterà girare l’iPod per ruotare lo schermo. Indispensabile, appunto.
  3. La vera forma dell’iPod Touch: se l’anno scorso era stato messo sul mercato con Ctrl+C e Ctrl+V dall’iPhone, stavolta la Apple fa sul serio e sfoggia un aspetto più performante, ovvero il retro in metallo (che a Natale verrà copiato dal nuovo iPhone, scommettiamo?).
  4. Il rinnovato supporto al Nike + iPod: con solo un paio di scarpe apposite (che non ho idea di quanto possano costare, ma i prezzi della Nike non sono proprio accessibili), il vostro nuovo iPod (da €139 a €379) e lo Sport Kit (€29) potrete monitorare i vostri sforzi fisici.
  5. Il modello a 120 Gb dell’iPod Classic: ma questo non se l’è filato nessuno. Stessa sorta per l’iPod Shuffle.

Che dire? Steve Jobs ha trovato la sua gallina d’oro. Vedremo fino a quando resisterà il brand.

Annunci

3 thoughts on “Rockeggiamo con Steve Jobs

  1. Ho visto quasi tutto l’apple event, fino a quando mi è partito l’audio a Quick Time… Un po’ deludente, iTunes 8 e il Nano ce li aspettavamo già, ed è stato pure confermato il rinnovo della gamma Touch e il software 2.1 … Molti si aspettavano l’iTablet, ma è ancora troppo presto…

  2. Sì, infatti, è stato il classico update dei classici iPod.
    Non che Apple debba rivoluzionare tutte le volte, ci mancherebbe, però potrebbe osare di più ed evitare di presentare come rivoluzionario le playlist Genius. 😉

  3. quante cose bellissime!!!!!!…….io stavolta sono proprio felice x i nuovi nanetti, mi piacciono tanto…:D
    pure io gli ho dedicato un post ihihi”!!!
    ciauuuz 😉

I commenti sono chiusi.