Comprami, io sono in vendita ♪

Direttamente da Leggo.it (che scopro essere ai livelli di TgCom):

Raffaella Fico, 20 anni, showgirl ed ex concorrente dell’ultima edizione del Grande Fratello, in un’intervista esclusiva a “Chi”, nel numero in edicola domani, fa un annuncio destinato a dare scandalo: «Metto all’asta la mia verginità per un milione di euro. Voglio proprio vedere se c’è qualcuno che tiri fuori questa somma per avermi». 

La Raffaella Fico in questione (ehm, niente  ironia sul cognome) era quella che ai tempi del Grande Fratello rivendicava la sua devozione a Padre Pio e affermava che, in un uomo, “io guardo il carisma e il fascino”. Oggi ci delizia con un «Se lui non mi piacerà, manderò giù un bicchiere di vino e pazienza». Adorabile.

Annunci

Tratto da una storia vera.

Atto I: Marco Camisani Calzolari (blogger), Marco Camisani Calzolari

[…] Anche quelli meno condivisibili affrontavano temi adatti al contesto e alla platea. Escluso solo il fidanzato (sa va sans dir) della Lucarelli che è interveuto in quanto direttore creativo di una agenzia di pubblicità. Sarà stato il delirio di onnipotenza che hanno ancora i pubblicitari, sarà stato il pushup perenne della fidanzata, il fatto è che a un certo punto ha affermato che Bin Laden è un genio, nonché l’uomo più creativo del pianeta perché ha tirato giu le torri gemelle! Ho provato a spiegargli che il terrorismo non l’ha inventato lui, che ha un lunga storia che parte dalla Rivoluzione Francese, etc. Ma niente. Non capiva la sottile differenza tra Leonardo e Bin Laden.

Atto II: Selvaggia Lucarelli (conduttrice e blogger), Pensatoio

Dirò solo che tra i tanti resoconti letti in giro ne spicca uno di un tizio, tale Calzolari, che merita senz’altro di essere citato. Il tipo, sul suo imperdibile sito, si definisce DISRUPTIVE INNOVATOR, […] che per descrivere la noia provata durante i convegni così poveri di contenuti (lui che intellettualmente parlando avrebbe potuto fare la differenza), scrive testuale: “Ho sentito molte banalità e banalizzazzioni. Poi definisce la sottoscritta “subrette ritettuta col piglio di Pamela ANDRESON“, dimostrando di zoppicare un po’ in italiano ma di andare fortissimo con le lingue straniere. […] Calzolà, ti passo banalizzaZZioni e pure SUBRETTE, ma Vicky, te lo garantisco, non mette sullo stesso piano un attentato terroristico ALLA pubblicità marchettara. Al limite lo mette sullo stesso piano DELLA pubblicità marchettara.

Continua a leggere