Best Global Brands 2008

Ormai dovreste saperlo, ho un debole per le classifiche e, quando ne trovo una interessante, non posso far altro che pubblicarla: la Best Global Brands non fa eccezione. Come ogni anno la Interbrand ha stilato la classifica dei 100 marchi più affermati a livello mondiale, confrontandole direttamente con i risultati dell’anno passato: un mezzo utile, sebbene un po’ impreciso, per analizzare i movimenti dell’opinione pubblica indipendentemente dai guadagni di un’azienda. A dominare è Coca Cola, che si conferma anche quest’anno il brand più influente, con addirittura un aumento del 2%, seguita da IBM e Microsoft. Le posizioni più interessanti però si trovano più in basso: Google balza in Top Ten con un +43%, Apple è 24ª con un incremento del 24% e Nintendo 40ª col +13%. Il primo brand italiano è Gucci (45ª), seguito in fondo alla classifica da Prada (91ª), Ferrari (93ª) e Giorgio Armani (94°). In calo quasi esclusivamente i servizi finanziare (con il picco negativo del -21% di Merril Lync). Il futuro, prevedibilmente, è nella tecnologia.

 

1 1 Coca-Cola United States Beverages 66,667 2%  
2 3 IBM United States Computer Services 59,031 3%  
3 2 Microsoft United States Computer Software 59,007 1%  
4 4 GE United States Diversified 53,086 3%  
5 5 Nokia Finland Consumer Electronics 35,942 7%  
6 6 Toyota Japan Automotive 34,050 6%  
7 7 Intel United States Computer Hardware 31,261 1%  
8 8 McDonald's United States Restaurants 31,049 6%  
9 9 Disney United States Media 29,251 0%  
10 20 Google United States Internet Services 25,590 43%
Annunci

2 thoughts on “Best Global Brands 2008

  1. abbiamo la stessa passione…in più io ci lavoro con i loghi, quindi capirai bene quanto il tuo post l’abbia apprezzato.

    che la IBM sia ancora ai primi posti risulta ancora un mistero…google l’anno prossimo sarà al 4rto posto..questo è sicuro….

  2. Bè trovo azzeccatissima la classifica e la disposizione dei brand, forse valorizzando un po’ di più la Apple che in questi ultimi anni ha fatto valere molto la sua mela nei mercati.
    Mi risulta sconosciuta la qaurta posizione, che non avendola mai vista in Italia forse è poco considerabile come brand mondiale.

I commenti sono chiusi.