Gwen Stefani, Kate Perry e Halloween (anticipato)


Se mai diventerò famoso, voglio anch’io travestirmi da uovo.

Annunci

Sweet about her

Ormai la mia passione per Gabriella Cilmi ha sfiorato i livelli di karampanismo: esplosa quest’estate con Sweet About Me – che è oggettivamente una chicca – ha pubblicato un album altrettanto delizioso dal titolo Lessons to be learned che il sottoscritto si ascolta ininterrottamente da settimane, assieme a tutte le B-Sides e remix dei singoli da lei pubblicati. Che dire? Lei ha un gran bella voce e, nonostante i suoi appena 17 anni (o forse proprio per questo), non è ancora caduta negli scandali e scandaletti à-la Winehouse o Cyrus. E’ australiana, ma come suggerisce il nome è d’origine italiana. Le canzoni non saranno capolavori, però son scritte tutte dalla Cilmi (che scrive da quando di anni ne aveva quattordici).

Insomma, abbastanza per adorarla (L).

Berlusconi vuole Victoria Beckham (e la pagherebbe pure $16.000.000)

David Beckham arriverà presto al Milan, ma nel mirino di Berlusconi ci sarebbe addirittura la moglie Victoria Beckham. Il Presidente del Consiglio (citando Perez Hilton, AC Milan’s owner, Silvio Berlusconi, who’s also the country’s Prime Minister and a media mogul) avrebbe offerto alla Posh Spice la modica cifra di £10.000.000, diventando il più alto contratto della storia televisiva italiana, per realizzare un documentario sull’arrivo della coppia a Milano. Peccato che la Beckham non abbia la minima intenzione di seguire il marito nella trasferta italiana, tanto che “Berlusconi is desperate to get Posh on board and will pull out all the stops to make sure it happens“. Ogni tanto pure la stampa estera parla di noi. 😉

E’ uscito il 6 al Superenalotto, grazie al cielo.

Da oggi c’è un milionario in più : con la combinazione 7 – 20 – 21 – 74 – 75 – 81, è finalmente uscito il 6 al Superenalotto. Ecco, almeno l’opinione pubblica potrà rendersi conto che mentre Paris Hilton si dedica al gioco italiano, c’è una crisi finanziaria in atto, c’è una scuola al degrado, c’è un presidente del consiglio che invoca repressioni – passatemi il termine – fasciste, salvo poi smentirsi ed attaccare la stampa che travisa le sue parole.

VersoLucca

Dopo l’esperienza di un anno fa, ho deciso di non farmi trovare impreparato: quest’anno andrò al Lucca Comics. E, siccome tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, la giornata è stata minuziosamente programmata da settimane: pullman, treni e coincidenze studiate nei minimi particolari.
Immaginate come si è sentito il sottoscritto quando si è reso conto che, essendo il 1 Novembre giorno festivo, si è creato un buco di 40km dalle 6:50 del mattino apparentemente incolmabile…