I giapponesi, la politica e Keroro

Vedi l’immagine sopra e ti vengono in mente decine di spunti di discussione. La notizia: il governo giapponese ha lanciato una rivista per bambini, Anicco (Anime & Eco), sull’ecologia con protagonisti celebri personaggi dei fumetti e dei cartoni animati. La foto ritrae invece Keroro, che compare nel primo numero, ed il ministro dell’ambiente Testuo Saito. I pensieri del sottoscritto:

  • Quanto sono avanti i giapponesi: da noi una cosa del genere nemmeno verrebbe proposta, tante sarebbero le licenze da gestire.
  • Quanto sono geniali i giapponesi: Keroro è un manga azzeccatissimo, pieno di citazioni e intelligente. E attento all’ecologia (le pagine dell’edizione italiana si stingono, però: troppo ecologico?)
  • Quanto sono pazzi i giapponesi: da noi un ministro non si farebbe mai fotografare con un pupazzo. Il Bagaglino si, ma Keroro no.
  • Quanto sono fortunati i giapponesi: il loro premier Aso mi sembra tanto incompetente quanto simpatico. Il loro perlomeno è simpatico.
Annunci

2 thoughts on “I giapponesi, la politica e Keroro

I commenti sono chiusi.