Chiambretti Night

chiambretti

L’ho beccato assolutamente per caso: la vhs con cui ho registrato Gossip Girl aveva, involontariamente, preso anche Chiambretti Night. Che dire? Son rimasto spiazzato. Ne avevo letto bene, molto bene, invece Chiambretti Night non è davvero niente di speciale: a tratti simpatico, a volte divertente, ma niente per cui strapparsi i capelli. I momenti puramente comici funzionano solo quando sono sottoforma di filmati registrati: le imitazioni (quella di Di Pietro e della Maionchi) sono assolutamente trascurabili. Le interviste, come in tutti i talk show, variano in base all’ospite: nel caso della Cucinotta, era piuttosto noiosa; presumo che, vista a notte fonda come da palinsesto, sia stata proprio soporifero. Insomma, bisognerebbe lavorarci un po’ su, ma le basi ci sono (eccome, visto che sono prese di peso da Markette).

PS: Tra gli ospiti – presumo fissi – figura anche un certo Ubaldo Lanzo, professione cromatologo. 100 punti a chi se lo ricordo a Wild West nei panni di Lorenzo De Medici.

Annunci