Da dove nasce la necessità di fare sempre nuovi iPod (per di più Shuffle)?

Gli iPod Shuffle sono proprio particolari: se già gli iPod non sono dei comuni lettori mp3, lo Shuffle è proprio di una categoria a parte. Con quell’aria un po’ cheap, quel design sempre controcorrente e accompagnato da idee semplicemente folli. Dopo aver proposto il lettore senza schermo, Apple è passata a quello senza pulsanti: si controlla con le cuffie, per i comandi via onde cerebrali dovremo attendere la quarta generazione. E poi, per consacrarlo ad oggetto di tendenza, il colpo di genio: farlo il più anonimo possibile. Poco importa della modalità Voice Over, il nuovo Shuffle funzionerà proprio in virtù della sua essenzialità; tanto che, già dopo poche ore dall’annuncio, la creatività altrui aveva degnamente sopperito alla scelta low profile di Steve Jobs.

Annunci