Spidey meets Obama

obamaspidey1

Se n’è fatto un gran parlare qualche mese fa dell’incontro, soltanto in via cartacea, di Barack Obama e Spiderman. L’insolito crossover tra il presidente, allora ancora  fresco di giuramento, ed il supereroe Marvel è avvenuto il passato 20 Gennaio sulle pagine di Amazing Spiderman ed è già arrivato nelle edicole italiane allegato al volume «Morte di Capitan America». Il primo dubbio è effettivamente lecito: che c’azzecca Spiderman con Capitan America? Niente, appunto. O meglio, leggendo le oltre 200 pagine, si capisce che un legame esiste, ma non tale da giustificarne l’uscita di coppia: diciamo piuttosto che è un’ottima strategia di marketing per far spendere la bellezza di €9.90 sull’onda dell’Obama mania. Alla fine sono dettagli, è vero, ma la decisione fa storcere un po’ il naso. La storia vera e propria – quella che dovrebbe essere la colonna portante dell’albo – è invece esile esile e si appoggia chiaramente sul personaggio famoso: un omaggio al Presidente e poco più. Però è onesto (cosa mai pretendere da cinque tavole?) e strappa pure qualche risata fin dalla copertina in cui il Ragno recita:

Ehi, facciamo a cambio. Lei appare sulla mia copertina e io sulla banconota da un dollaro!

Insomma, è bastato poco per farlo entrare nella storia. E, per quanto possa essere costoso, avere un pezzo di storia in casa non è niente male.

PS: Tra l’altro il volume principale, quella «Morte di Capitan America» già citata, vale assolutamente i quasi-dieci-euro del prezzo di copertina. Oltre ad essere l’unico motivo che mi possa spingere a comprare la Gazzetta (meglio il Corriere, comunque). 

Annunci