Il pagellone della compilation finale di X Factor 2009

coverxfactorQuest’anno doppia compilation per X Factor: la prima è uscita un mese fa, la seconda Venerdì passato. Questa, perlomeno nelle intenzioni, dovrebbe essere quella definitiva, destinata a rimanere negli annali dei talent show; peccato che sembri più abbozzata della prima: insomma, la prima era un pochino più carina (a partire dalla copertina). Anche questa, comunque, si difende bene.

01. Ancora ancora ancora – Matteo Sulla voce e la potenza di Matteo nessuno discute. La cosa più bella di Ancora ancora ancora è che la canta senza sforzo, tranquillamente, ma con la giusta intensità. Ottima prova (anche se I should have known better/L’avrei dovuto sapere era più azzeccata).

02. Drops of Jupiter – Jury La prima incisione ufficiale di Jury è con il suo cavallo di battaglia, quello che ha portato con insuccesso ai bootcamp e con successo in puntata. Viene dunque meno l’effetto sorpresa, ma lui la canta piuttosto bene (magari un po’ troppo scanzonato): è il suo genere, c’è poco da fare.

03. Contessa – The Bastard Sons of Dioniso In puntata erano stati davvero convincenti. Su CD perdono ovviamente la carica del live ed escono piuttosto malconci dal confronto con l’originale: lodevole comunque il tentativo di svecchiare il pezzo, dandogli un taglio leggermente più moderno. Ma ce n’era davvero bisogno?

 04. La costruzione di un amore – Noemi La migliore traccia della compilation e anche quella che sta riscuotendo più successo su iTunes. La canzone è veramente bella e Noemi la interpreta con convinzione; anche lei funziona meglio dal vivo, ma piace pure in studio: perlomeno abbiamo la versione completa di oltre cinque minuti.

05. Because the night – Ambramarie E’ il suo genere e quindi Ambramarie se la cava bene; manca però quel pizzico di originalità sia nella scelta del pezzo che nell’approccio: compito ben svolto, ma non si solleva dalla media delle rocker che cantano Patti Smith.

06. Impressioni di Settembre – Enrico Da molti è stata considerata la miglior esibizione di sempre sul palco di X Factor, su CD perde un po’ d’intensità. La canzone però è bella e lui la canta molto molto bene.

07. Tutto quello che un uomo – Daniele Meno perfetto di Crazy dell’altra compilation, ma dannatamente più riuscito. Non farà impazzire i tanti detrattori del cantante siciliano (me compreso), però la canzone è indubbiamente una delle sue più riuscite.

08. Quando nasce un amore – Farias Per carità, loro sono bravissimi e possono pure piacere. E Quando nasce un amore era pure una delle loro migliori esibizioni: nella versione da poco più di un minuto, però. La versione da 3 minuti e 40 forse è un po’ troppo lunga da sostenere. Decisamente troppo lunga. Soporifera.

09. Via con me – Andrea Giops più che cantare, interpreta. Via con me è molto più “teatrale” e giocata rispetto a Amore caro amore bello: a me piaceva più l’altra, questa è decisamente più inflazionata e, dunque, meno sorprendente.

10. True colors – Chiarastella Quella di Chiarastella è stata forse la perdita più ingiusta di tutte: True colors, come la sua interprete, è semplicemente deliziosa. Anche per lei però vale il solito discorso: dal vivo era più emozionante.

11. Grace – Laura Durante X Factor non ha colpito molto: vuoi per la permanenza lampo, vuoi per la sua timidezza, Laura Binda è stata forse la concorrente meno memorabile di questa edizione. Pure l’esibizione di questa Grace, che le ha fatto valere a sorpresa l’entrata alla decima puntata, non era stata particolarmente brillante. La versione da studio invece riesce a trasmettere l’intensità necessaria per il pezzo: peccato averla persa presto, avrebbe potuto fare qualcosa di carino.

Annunci

6 thoughts on “Il pagellone della compilation finale di X Factor 2009

  1. Mi trovo un po’ discorde sui Bastard… E’ l’unico pezzo che ho acquistato al momento della compilation! Contessa mi pare un remake ben risucito e soprattutto non soporifero a differenza di altri brani…
    Noemi non è la canzane in cui la preferisco, comuqnue carina.
    Di Laura non ricordo bene l’anteprima, però live con Grace mi aveva ben impressionato, spero di sentirla meglio!

  2. @Matte:
    Nono, Contessa piace pure a me. Però, sinceramente, mi entusiasma più la versione originale: era già talmente avanti quella, da risultare molto più moderna dell’arrangiamento della cover. Rimane comunque uno dei brani più azzeccati della compilation!

  3. grande noemi l unica canzone che non annoia nonostante i cinque e passa minuti. assai banale contessa. inutile daniele che per fortuna nessuno tra un anno ricorderà.

  4. Top Posts « WordPress.com

I commenti sono chiusi.