Italian Academy 2(.0): in un mare di buoni intenti, qualche risultato c’è.

academy

Italian Academy 2 – o Academy che dir si voglia – è un programma coraggioso perchè si basa esclusivamente sulla danza e al giorno d’oggi fare un programma del genere è folle. La televisione ormai si ascolta, non si guarda: se vuoi parlare di danza, devi farlo nel mezzo a canti e chiacchiere, come ad Amici. Academy invece tenta l’impossibile. Ritmo velocissimo (è il copione a richiederlo), mai una perdita di tempo: esibizioni fulminee, i tre giudici assolutamente sintetici, tutto molto vicino al daytime che ci accompagna da due settimane. I tre insegnanti vengono presentati con altrettanti rvm spalmati nel corso dell’intera puntata, nessuna “storia” dietro ai concorrenti, presentati come ballerini e non come casi umani. L’atmosfera cambia un po’ sul finale quando subentra pure un clima inaspettatamente sadico. Le peggiori tre coppie di ballerini – secondo la giuria – vanno al televoto: una volta tanto si vota al negativo (ovvero chi si vuole eliminare) e ben quattro concorrenti su sei dovranno abbandonare il gioco. Lucilla Agosti non perde tempo: legge i nomi delle coppie eliminate senza troppi discorsi e le invita ad andarsene in maniera quasi brusca. Poi un nuovo colpo di scena, i componenti della coppia salva dovranno scontrarsi tra loro per ottenere l’ultimo posto dentro l’Accademia. Ancora un televoto e il vincitore può finalmente entrare dentro Academy: prima di chiudere la puntata, però, deve fare il nome di un compagno da sfidare nella prossima puntata. Tutto gestito molto bene (peccato per la regia ancora agli inizi). C’è attenzione anche per il web: sul sito ufficiale tutto il programma è in streaming e sono presenti relativo blog sul sito ufficiale, canali Twitter, Flickr, Facebook e MySpace. E ci sono buone probabilità che presto anche Paganini, Luciana Savignano e Little Phil diventino idoli del web.

Annunci

2 thoughts on “Italian Academy 2(.0): in un mare di buoni intenti, qualche risultato c’è.

  1. insomma.è un programma un pò così. Ritmo veloce mica tanto comunque, il programma dura tre ore. Il talent con la Cuccarini su Sky quello si è veloce, in puro stile nordico….

  2. Vabbè, dura tre ore come durerebbe un programma di prima serata: nelle 3 ore di Academy si fanno molte più cose delle 3 ore e mezza di X Factor, per dire.
    Vuoi ballare con me? non l’ho mai visto, anche se credo la tua analisi sia azzeccata: l’approccio di Sky è molto più “moderno” rispetto alle rete terrestri e la Cuccarini è pur sempre la Cuccarini. 🙂

I commenti sono chiusi.