Qual è la cosa più assurda di questa notizia?

Dal 1 luglio avremo un mercato unico anche per le tariffe dei messaggi di testo inviati quando si è all’estero in vacanza. Gli Sms inviati all’estero costeranno infatti 11 cent contro gli attuali 28 per tutti i gestori. Lo ha deciso il Parlamento di Strasburgo che ha votato a larga maggioranza l’abbattimento dei costi sugli Sms di oltre il 60%. # 

Che, alla fine, costeranno meno gli SMS dall’estero in Italia che quelli dall’Italia all’Italia.

Annunci

4 thoughts on “Qual è la cosa più assurda di questa notizia?

  1. No veramente, la cosa che mi ha colpito di più è il fatto che se vorrò inviare un messaggio in Inghilterra verrei a spendere meno che mandarlo al mio vicino di casa!

    Non è che forse queste tariffe siano normali all’estero, tipo 6/7 cent mentre noi ne dobbiamo spendere il doppio?

  2. Teoricamente la conseguenza della notizia da te riportata dovrebbe essere che i gestori nostrani saranno obbligati (moralmente o legalmente) a ritoccare pure le tariffe per l’invio degli sms entro i confini italiani… ma sarà davvero così?
    Sulla questione dei costi dei messaggini, mesi fa avevo linkato delle informazioni davvero interessanti…

  3. @Gossipsta
    Effettivamente l’Italia ha i costi più alti di tutta Europa (alcuni studi davano la media europea proprio a 7,5 centesimi, con addirittura la Danimarca 0,03 Euro!). E siamo pure quelli che ne mandano di più!

    @Gwendalyne
    Speriamo sia un obbligo legale e non morale, altrimenti dubito vedremo qualche variazione! 😀
    Il tuo post lo ricordo bene: ci son rimasto talmente male che è stato proprio da quel momento che ho scaricato Skebby per mandare tutti gli sms gratis, in barba alla Vodafone!

  4. Sarà per il rapporto domanda-prezzo, sarà perché in Danimarca nessuno invia sms… Caspita, ma sono cifre talmente diverse! Speriamo accada come dice Gwendalyne, si sentiranno in dovere di abbassare i prezzi per i messaggi “interni”?

I commenti sono chiusi.