Caccia all’intruso

“Tutto l’universo obbedisce all’amore” di Franco Battiato, “Il paradiso dei calzini” di Vinicio Capossela, “A te” di Lorenzo Jovanotti, “Egocentrica” di Simona Molinari, “Luca era gay” di Povia, “Sincerità” di Arisa, : sono questi i titoli dei sei testi finalisti della seconda edizione del Premio Mogol, il riconoscimento promosso dall’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta nato nel 2008 con lo scopo di premiare il miglior testo tra le canzoni popolari italiane edite ogni anno.

Annunci

2 thoughts on “Caccia all’intruso

  1. Beh, pure il testo di “Sincerità” non è che sia un capolavoro (le prime due canzoni citate non le conosco proprio), ma… “Luca era gay”! “Luca era gay”, dico!!! Chi sono i membri della commissione?!
    Vabbe’, mi sono cadute le braccia, vado a recuperarle di sotto… 😉

  2. Effettivamente se questi sono i migliori, non oso immaginare i peggiori!
    Io dei cinque finalisti non conoscevo Il paradiso dei calzini di Capossela: cercando il testo su internet, ho potuto constatare che è davvero simpatico!

I commenti sono chiusi.