Perchè Google è sempre Google

bing

Non ho ancora analizzato a fondo Bing, il nuovo motore di ricerca con cui Microsoft tenta (per l’ennesima volta) di strappare il predominio di Google, quindi non so dire se sia davvero migliore dello storico rivale. In realtà non mi interessa neanche tanto saperlo: utilizzo sempre e solo Google in virtù delle numerose comodità che offre, tra cui diversi servizi di cui non potrei davvero fare a meno (Google Reader, Gmail, Google Docs, oltre a Chrome) che perfettamente si integrano al motore di ricerca. Leggendo l’articolo di Repubblica.it proprio riguardo a questo argomento non sono però riuscito a fare a meno di provare Blind Search. Blind Search è un sito che permette di cercare contemporaneamente la stessa parola su tre motori di ricerca (oltre a Google e Bing anche Yahoo!) e visualizzarli nella stessa pagina, nascondendo però il nome del sito che ha elaborato ciascuna della lista di risultati. In questo modo è impossibile cadere preda dei pregiudizi: Blind Search è una garanzia di imparzialità. E io devo ammettere che, in tutte le mie ricerche, ho sempre preferito i risultati di Google: sarà l’assuefazione al motore di Mountain View o davvero i suoi risultati rimangono i migliori?

Annunci