L’identikit del perfetto vincitore del Superenalotto

superenalotto

Se scrivessi il solito post “con tutti i problemi che ci sono al mondo, dedicare servizi su servizi al Superenalotto mi pare assurdo” probabilmente verrei tacciato di banalità. E sebbene, come un po’ tutti gli italiani, avrei volentieri vinto io quel montepremi, non posso che gioire – perlomeno un pochino – che la mania del gioco sia finita, che un giorno si e l’altro pure non si parli più di concorsi milionari, che i tiggì nazionali citino i giornali esteri non solo per dire che “il Bild ha addirittura organizzato un aereo per venire a giocare”. Quello che però non mi aspettavo (o forse si) era la morbosa ricerca del fortunato vincitore. Ero rimasto già interdetto stamattina quando, dando un’occhiata a Corriere.it, avevo letto il nome (e non il cognome) del presunto vincitore: mi sembrava una mossa un po’ incauta, visto che identificarlo in un paese così piccolo come Bagnone non è certo difficile e c’è gente che farebbe follie per incassare una cifra del genere. Immaginatevi la mia reazione quando ho visto le decine di interviste strappate da un po’ tutti i telegiornali. Non solo un nome, ma pure un cognome, un’età, una professione e soprattutto un volto: speriamo solo che nessun ladro (anche improvvisato) presti attenzione ai rumor e non renda l’uomo più fortunato d’Italia anche il più sfortunato. Certo, non c’è la certezza che sia proprio Ugo (e nel frattempo sono spuntati altri quattro papabili), ma le scuse addotte dall’uomo non sono tra le più credibili: “se avessi vinto non me ne starei qui”, “non posso essere io, si dice che il vincitore sia single, io ho un flirt”. E soprattutto, a chi gli chiede della schedina perdente che per sua stessa ammissione avrebbe giocato, risponde: “mah, non so, l’avrò buttata o persa nei festeggiamenti“. Certo, come no.

Annunci

3 thoughts on “L’identikit del perfetto vincitore del Superenalotto

  1. Secondo me tutta questa ricerca del vincitore è una pagliacciata. No, anzi, la parola “pagliacciata” non rende bene. Insomma…ma certa gente proprio non si rende conto dei pericoli a cui sarebbe esposto poi questo “povero” vincitore???

  2. Infatti, son d’accordissimo con te, Ester. Tanto che oggi a Studio Aperto hanno intervistato il primo vincitore del Superenalotto (che aveva vinto un paio di miliardi di lire, quindi mooolto meno di quello di adesso) ed ha affermato di esser stato addirittura minacciato di morte e si è trovato costretto a scappare dalla sua vecchia casa per paura dei malviventi. E di tutta risposta i giornalisti hanno ricominciato la caccia al “povero” vincitore di due giorni fa. ò_ó

  3. tanta di questa gente che vuole sapere chi e vincitore non dispone di cerevelo.volete che amazano povero rico per vostre cazzate richieste di soldi beneficienta.SIGNIOR VINCITORE stai zito he fai tuoi afari he manda tutti fuori dalle palle.non dare niente a nesuno.vai con dio

I commenti sono chiusi.