Cartolina da Lucca

Enorme. Nient’altro da aggiungere, Lucca Comics & Games è enorme. Alla fine non ti rendi nemmeno conto della quantità di prodotti esposti.

Annunci

VersoLucca

Dopo l’esperienza di un anno fa, ho deciso di non farmi trovare impreparato: quest’anno andrò al Lucca Comics. E, siccome tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, la giornata è stata minuziosamente programmata da settimane: pullman, treni e coincidenze studiate nei minimi particolari.
Immaginate come si è sentito il sottoscritto quando si è reso conto che, essendo il 1 Novembre giorno festivo, si è creato un buco di 40km dalle 6:50 del mattino apparentemente incolmabile…

Voteforchange.com

La pubblicità nei videogiochi è un tema di scottante attualità per gli appassionati: è giusto, in virtù anche di un eventuale sconto, “inquinare” un videogame con pubblicità più o meno occulta? Nel dubbio, Barack Obama ha stilato un accordo con Electronic Arts per la propria campagna elettorale: tramite un aggiornamento online, fino al 3 Novembre in Burnout Paradise (nella foto), Madden 09 ed altri setti giochi per Xbox 360 (l’unica console casalinga americana) compariranno spazi pubblicitari per l’elezione del candidato nero.
Una scelta innovativa – perlomeno nel campo politico – che piacerà senz’altro all’idraulico Joe.

Trials and Tribulations

Ricordate quando parlai della Touch! Generation? In quella occasione citai un videogame, Ace Attorney, promettendo un post a riguardo: sono passati sette mesi e, di quell’articolo, nessuna traccia. Bè, venerdì passato è uscito il terzo capitolo della saga, dal chilometrico titolo Phoenix Wright Ace Attorney Trials and Tribulations, quindi prometto – al termine dell’avventura – di buttare giù qualche riga su quella che è davvero una delle serie tanto apprezzate quanto sconosciute
Tutto questo per dire che il suddetto gioco, considerato unanimemente dalla critica come il migliore della saga, è arrivato stamane a casa Maxxeo via posta raccomandata.

Nintendo DSi: il nuovo Nintendo DS



Dal Giappone è qui! Annunciato pochi minuti fa, il successore del Nintendo DS è pronto a rivoluzionare come il predecessore. In realtà il DSi (una citazione ad Apple?) è solo un restyling, ma – a differenza del Lite – offre una serie di novità uniche: dimensioni ancora più compatte, schermi più ampi e un doppio touch screen. Oltre a due fotocamere, il supporto alle schede SD per ascoltare musica e scaricare nuovi giochi attraverso uno store online, un po’ come i WiiWare della console casalinga, un browser integrato, un’applicazione per gestire foto (che verranno inviate anche al Canale Foto del Wii) ed il supporto ai Mii, gli imitatissimi avatar che hanno fatto fortuna su Wii. Tutto questo alla cifra di appena 18.900Yen (che corrisponderebbero ai nostri 129€) a partire dal 1 Novembre di quest’anno. Per l’Occidente si parla di 2009: il prezzo europeo – non citato da Nintendo, ma facilmente prevedibile – probabilmente sarà di €159. Lo voglio subito.

Sackboy, la star di LittleBigPlanet

LittleBigPlanet è un videogioco che uscirà a fine Ottobre su PlayStation 3. Al di là del concept di base davvero interessante (un platform 3d modificabile ingame), l’aspetto senz’altro più azzeccato è il character design dei protagonisti: il giocatore vestirà infatti i panni di Sackboy – o la versione femminile Sackgirl – diventato già un’icona videoludica grazie alle sue dimensioni ridotte e un corpo fatto interamente di corda, con tanto di cerniera lungo tutta la pancia. Talmente tenero e azzeccato da aggiudicarsi un cameo ancor prima della sua prima uscita ufficiale: Sackboy apparirà infatti come personaggio aggiuntivo di Pain, un videogioco disponibile attraverso il digital delivery per PlayStation 3. Purtroppo, in quanto prodotto direttamente da Sony, resterà confinato alle varie PlayStation: lo stesso Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo of America, dichiarò ormai un anno e mezzo fa di volerlo su Wii e DS. E io mi accodo alla sua – impossibile – richiesta.

EDIT: Ecco il link al sito ufficiale di LittleBigPlanet: semplicemente splendido, un piccolo foglio di quaderno con tanto di adesivi da attaccare sullo sfondo. (L)

So Weird! #1

[1] Pare essere la moda del momento in Giappone: “allargarsi” gli occhi in stile manga. E parecchie ragazze, proprio per simulare lo stile dei personaggi dei fumetti e cartoni giapponesi, stanno comprando delle lenti a contatto colorate che allargano l’iride e danno appunto l’impressione di avere occhi enormi.

[2] La cara vecchia posta è stata ormai superata dalla più moderna email? Forse, ma soltanto per chi spedisce le classiche lettere: quelli di The Plug hanno infatti pensato di inviare per posta oggetti “non convenzionali”. E persino un CD (ma anche un foglio di carta igenica) è arrivato a destinazione!

[3] Effettivamente l’estate è quasi finita, quindi presto i cubetti di ghiaccio torneranno in soffitta; se però volete rinfrescare quel che resta della bella stagione in maniera originale date un’occhiata ai Tetrice: questi cubetti hanno infatti la forma dei tetramini del celebre Tetris. Peccato siano solo dei prototipi…

[4] I biglietti d’auguri saranno pure divertenti, ma ormai non stupiscono più. E proprio per questo (e anche per gli amanti dell’ecologia) sono nati i Porridge Papers: biglietti d’auguri piantabili. Cosa significa? All’interno della carta sono stati inseriti dei semi: il destinario, una volta letto il biglietto, può quindi metterlo sottoterra e attendere la nascita di un fiore o di una piantina!