VersoLucca

Dopo l’esperienza di un anno fa, ho deciso di non farmi trovare impreparato: quest’anno andrò al Lucca Comics. E, siccome tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, la giornata è stata minuziosamente programmata da settimane: pullman, treni e coincidenze studiate nei minimi particolari.
Immaginate come si è sentito il sottoscritto quando si è reso conto che, essendo il 1 Novembre giorno festivo, si è creato un buco di 40km dalle 6:50 del mattino apparentemente incolmabile…

Annunci

So Weird! #4

[1] Dopo l’orsetto Amy, la Winehouse torna ad essere di nuovo un giocattolo: per il trentennale di Lego verranno infatti riprodotti i classici omini con le fattezze delle star di oggi. Oltre alla cantante inglese, anche Madonna, David e Victoria Beckham, Angelina Jolie, Brad Pitt e i loro due gemelli, oltre ai giudici di X Factor UK. Queste riproduzioni – piuttosto bruttine, a dir la verità – non verranno però messe in vendita, ma utilizzate solo dalla stessa Lego.

[2] Organizzare un matrimonio a solo scopo promozionale? L’hanno fatto in Giappone, ma a sposarsi è stata una coppia un po’ insolita: i due sono Ken e Julia, direttamente dalla celeberrima serie Ken il Guerriero. Per promuovere il nuovo lungometraggio ispirato al manga, è stato inscenato una vera e propria cerimonia nunziale con 3000 invitati in carne e ossa e… gli sposi in vera plastica!

[3] Ho già parlato di mouse bizzarri in questa sede: questo però, oltre ad essere originale, è pure bello. Il mouse wireless in questione è infatti una piccola riproduzione delle Converse All-Stars rigorosamente amatoriale, quindi – purtroppo – non in vendita.

[4] La terza stagione di Heroes è partita in America da pochi giorni, ma per i fan di Milo Ventimiglia c’è un progetto ancor più interessante: Milo Ventimiglia’s Rest. E’ un fumetto coprodotto dallo stesso attore, che presta pure le fattezze al protagonista, dipendente da una droga che gli permette di non dormire. Il numero 0 è finalmente online.

Saint Seiya Hades

Come anticipato da Davide, oggi è cominciato il grande evento con la prima puntata di I cavalieri dello Zodiaco – Saint Seiya: Hades. Modalità sbav: on.

PS: Distruggete l’essere che ha creato la nuova sigla. E pure i geni che l’hanno programmato alle 10.25 (salvo poi partire una decina di minuti prima), interrompendo la serie precedente a metà.

Abbiamo il sushi, abbiamo il vino

Ieri sera ho mangiato quello che, più o meno ufficialmente, è il mio primo sushi. E’ stato amore a prima vista (e sottolineo vista), perchè un simil-bento è sempre bello da vedersi, un po’ meno da mangiarsi: delle 12 prelibatezze presenti nella confezione, solo una ha avuto l’onore di essere mangiata dal sottoscritto. Le altre hanno vinto un viaggio premio per il cestino. Qualcuno potrebbe obiettare che per approcciarsi al cibo giapponese, una confezione surgelata sia poco adatta ed, effettivamente, non avrebbe tutti i torti: magari avrei dovuto cominciare con qualcosa di leggermente più elaborato del Seabreeze pronto.

So Weird! #2

[1] E’ un robot di appena 38 centimetri, ma secondo Sega – l’azienda produttrice – “mira a rompere i vecchi stereotipi e mostrarsi dolce e interattiva”: EMA è una “sensuale” robottina che balla, canta e da baci. Che siano sufficenti 175$ per trovare il vero amore?

[2] Esistono davvero gli alieni? Basta chiederlo direttamente a loro con una lettera: si trova sull’autostrada 395, in Nevada, la casella postale degli UFO. Nelle vicinanze dell’Area 51.

[3] Il golf è uno sport per ricchi? Con appena $15 potete portarvi a casa il Cute USB Golf Mouse: un mouse orrendo, ma corredato con tanto di tappetino, palle e mazza in miniatura, per giocare pure in ufficio.

[4] E’ il nuovo prodotto di punta di San-X, la compagnia che ha dato i natali pure ad AfroDog: Tottemo Kantan-Kun, un pupazzino a forma di… omino stilizzato! Testa enorme, corpo minuscolo e stilizzato: so kawaii! (via Kawaii Gazzette)

So Weird! #1

[1] Pare essere la moda del momento in Giappone: “allargarsi” gli occhi in stile manga. E parecchie ragazze, proprio per simulare lo stile dei personaggi dei fumetti e cartoni giapponesi, stanno comprando delle lenti a contatto colorate che allargano l’iride e danno appunto l’impressione di avere occhi enormi.

[2] La cara vecchia posta è stata ormai superata dalla più moderna email? Forse, ma soltanto per chi spedisce le classiche lettere: quelli di The Plug hanno infatti pensato di inviare per posta oggetti “non convenzionali”. E persino un CD (ma anche un foglio di carta igenica) è arrivato a destinazione!

[3] Effettivamente l’estate è quasi finita, quindi presto i cubetti di ghiaccio torneranno in soffitta; se però volete rinfrescare quel che resta della bella stagione in maniera originale date un’occhiata ai Tetrice: questi cubetti hanno infatti la forma dei tetramini del celebre Tetris. Peccato siano solo dei prototipi…

[4] I biglietti d’auguri saranno pure divertenti, ma ormai non stupiscono più. E proprio per questo (e anche per gli amanti dell’ecologia) sono nati i Porridge Papers: biglietti d’auguri piantabili. Cosa significa? All’interno della carta sono stati inseriti dei semi: il destinario, una volta letto il biglietto, può quindi metterlo sottoterra e attendere la nascita di un fiore o di una piantina!

Finite le riprese del film di Dragon Ball (ma c’è ancora da lavorare)

 

Nei giorni passati, come previsto, sono finite le riprese di Dragon Ball the Movie, il debutto sul grande schermo del manga forse più famoso del mondo. Al contrario di quanto era lecito immaginare, la 20th Century Fox non si è affidata all’animazione, bensì ad un vero e proprio live action, ovvero un film classico con attori, suscitando perplessità un po’ ovunque: una serie come quella di Dragon Ball, ricca di personaggi caricaturali e poco realistica (capelli irreali, trasformazioni varie, onde eneregetiche), è obiettivamente difficile da ricreare dal vero. Ci avevano già provato e il fallimentare progetto era giustamente rimasto in Giappone: magari gli anni passati e l’influenza della Century l’avranno spuntata laddove gli altri avevano fallito. Di fatto il cast non è dei più azzeccati: indipendentemente dalla bravura degli attori, le somiglianze sembrano essere un optional.


Justin Chatwin (Goku)


James Marsters (Piccolo)

Altro fattore che non sarà apprezzato dai fan della saga è la trama, totalmente scollegata dalla serie principale: il protagonista, ovviamente il celebre Goku, sarà alle prese con il liceo e il perfido Lord Piccolo, lo spietato assassino che ha ucciso suo nonno Gohan e che vuole mettere le mani sulle Sfere del Drago per dominare il mondo. Ad aiutarlo ci saranno i nuovi amici che inconterà nella sua missione, come Bulma o Yamcha. Peccato solo che in realtà Goku non sia mai stato al liceo, che il nonno sia stato ucciso involontariamente dallo stesso nipote e che incontri quasi tutti i personaggi principali quando ancora era un bambino. Insomma, per quanto possa essere liberamente ispirato, qui ci troviamo di fronte a qualcosa di diametralmente opposto! Continua a leggere il post e scopri il resto del cast