Ring ring the telephone

telephone

Non è ancora passato un anno dall’acquisto, eppure il mio Nokia N73 comincia a dare cenni di cedimento. In particolare un segno: si spegne di propria volontà, senza il minimo preavviso. Inutile dire che, mentre aspetto che si aggiusti da solo (cosa poco probabile), è partita la caccia al nuovo telefonino: per adesso sono il pole position l’onnipresente iPhone e il nuovissimo (uscito proprio in questi giorni) Nokia 5800 XPress Music. Peccato che entrambi, stilosissimi e dotati di un bello schermo touch-screen, non costino meno di 420€. Insomma, si accettano finanziamenti

Annunci

R-involuzione

profondo mutamento della mentalità, del modo di comportarsi e di agire di una società o di larghi strati di essa |profondo mutamento e rinnovamento in campo culturale o artistico in seguito a nuovi studi, nuove interpretazioni, esperienze, ecc.

Questa è la definizione che il De Mauro da di rivoluzione. Ecco, adesso voglio sapere perchè gli “ologrammi” della CNN sarebbero rivoluzionari. Effettivamente una persona messa in uno studio verde ripresa da parecchie telecamere mentre parla da sola fa molto all’avanguardia, ma da qui a parlare di rivoluzione ce ne corre. Anche perchè il risultato finale, visibile solo in TV, è una giornalista sproporzionata circondata da un fastidioso alone (secondo Repubblica “creato apposta dai tecnici proprio per richiamare l’apparizione di Leila in Guerre Stellari”).

So Weird! #6

[1] Anche le automobili si travestono! Disney/Pixar, nonostante il grande successo di Wall-E, continua a puntare su Cars: in occasione di Halloween, Mattel ha infatti prodotto un modellino in scala 1:9,5 di Carl Attrezzi travestito da Dart Fener.

[2] Mancano ormai pochi giorni ad Halloween, ma pure alle elezioni americane: quale miglior modo per sostenere il proprio candidato preferito se non con una zucca a tema? Le Political Pumpkins sono pattern che fanno sfoggio di volti e simboli dei prossimi Presidenti americani: potete scaricarle da qui ed applicarle alle vostre zucche.

[3] Non solo i bambini: anche l’iPhone festeggia Halloween. Crazy Pumpkin è un’applicazione gratuita – scaricabile dall’iTunes Store – che mostra sul display occhi, naso e bocca della classica zucca.

[4] Cosa succede quando un forum di Lego-dipendenti organizza un contest per la festa del momento? Tanti, tantissimi, omini ufficiali della Lego diventano spaventosi: scheletri, fantasmi e scienziati pazzi.

So Weird! #5

[1] Che star sei se non hai la tua bambola? Anche Katy Perry può finalmente vantare un pupazzo a sua immagine e somiglianza: merito di Integrity Toys che ha fedelmente riproposto il suo look del video di I kissed a girl. Grande successo per la bambola che, nonostante il non basso prezzo di $49,99, è già soldout: sullo store ufficiale potete comunque preordinarne una.

[2] Non amate donare il sangue (il sottoscritto ha il terrore pure delle normali analisi)? Fatelo fare al vostro cellulare con lo strap a forma di sacchettino di sangue. Disponibile in diverse versioni a seconda del gruppo sanguigno (!) e nell’esclusivo modello Vitamine, lo potete trovare qua.

[3] Le pendrive sono ormai entrate nella vita comune e sono sempre di più gli esponenti “particolari”: DesignBlog segnala queste Folderix Flash Drive a forma di cartella, ad “appena” 35€ per 4Gb.

[4] Veramente deliziosi queste riproduzioni in PVC dei personaggi di Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo: superdeformed e davvero piccoli. Dovrebbero trovarsi (e il condizionale è d’obbligo) in quelle macchinette che sganciano un regalino random al costo di un euro: nessuna notizia su una possibile importazione italiana.

Il Sogno di Google (e non solo)

Dream, sogno: il primo telefonino di Google ha un nome decisamente pretenzioso, forse pure troppo. L’aspetto è piuttosto spartano, lontano anni luci dalle linee eleganti dell’iPhone, eppure il GPhone ha la carta giusta per competere (e stracciare) il rivale di Cupertino: l’utilità. Piena compatibilità con tutti i servizi online di Google (fra tutti Earth e StreetLive per la navigazione GPS), il sistema operativo opensource Android, un prezzo tutto sommato competitivo ($179 con un contratto biennale) e qualche applicazione già annunciate (TuneWiki, per fare il karaoke tramite YouTube, e la versione di Amazon per il download di mp3).
Dopo qualche minuto di incertezza, l’HTC Dream G1 ha conquistato pure me, riuscendo a destare in me quel mix di curiosità ed attesa che non provavo dall’annuncio del primo iPhone. Che sia già arrivato il successore del mio Nokia N73? Per l’Italia bisognerà aspettare i primi mesi del 2009.

Best Global Brands 2008

Ormai dovreste saperlo, ho un debole per le classifiche e, quando ne trovo una interessante, non posso far altro che pubblicarla: la Best Global Brands non fa eccezione. Come ogni anno la Interbrand ha stilato la classifica dei 100 marchi più affermati a livello mondiale, confrontandole direttamente con i risultati dell’anno passato: un mezzo utile, sebbene un po’ impreciso, per analizzare i movimenti dell’opinione pubblica indipendentemente dai guadagni di un’azienda. A dominare è Coca Cola, che si conferma anche quest’anno il brand più influente, con addirittura un aumento del 2%, seguita da IBM e Microsoft. Le posizioni più interessanti però si trovano più in basso: Google balza in Top Ten con un +43%, Apple è 24ª con un incremento del 24% e Nintendo 40ª col +13%. Il primo brand italiano è Gucci (45ª), seguito in fondo alla classifica da Prada (91ª), Ferrari (93ª) e Giorgio Armani (94°). In calo quasi esclusivamente i servizi finanziare (con il picco negativo del -21% di Merril Lync). Il futuro, prevedibilmente, è nella tecnologia.

Continua a leggere

So Weird! #3

[1] La Bad Taste Bear, contro il classico stereotipo dell’orso di peluche buono e amico dei bambini, produce dal 1999 orsetti cattivi e politicamente scorretti. E per creare il prodotto di punta di quest’autunno hanno deciso di ispirarsi a qualcuno che incarna alla perfezione lo spirito dei Bad Bear: Amy Winehouse. Ovviamente nessuna licenza ufficiale, ma Amy (questo il nome del prodotto) si ispira chiaramente alla cantante inglese: potrete farlo vostro a £11.00 dal prossimo novembre sullo store ufficiale.

[2] Il suo nick è ipayfaster e farà la comparsa nel film Iron Man 2. Con la bellezza di $28.370, ha vinto su eBay la possibilità di comparire nel sequel del fortunato lungometraggio dedicato all’eroe Marvel: il ricavato andrà ovviamente in beneficenza per la campagna Stand Up to Cancer.

[3] Chi ha seguito le Olimpiadi ricorderà di certo le biciclette monoruota usate nella cerimonia di chiusura. Chi non le ha viste, può sembre guardare l’immagine sopra, ma non solo: su Monovelo.com è in vendita lo stesso modello di quelle usate a Pechino per soli (si fa per dire) $1.690.

[4] L’iPhone è ormai un oggetto di culto non solo tra i cellulari, ma pure tra i pasticceri: questi pasticcini a forma di icone hanno vinto addirittura la The Cupcake Decorating Championship.