Colombo – Baustelle

E’ entrata in rotazione radiofonica oggi Colombo, nuovo singolo dei Baustelle: come scelta è piuttosto azzeccata, forse è uno dei brani più immediati del loro ultimo album, Amen, con quel ritornello che ti entra in testa dopo il primo ascolto: personalmente l’ho adorata fin da subito, il testo è davvero curioso e ricrea in maniera impressionante l’atmosfera del telefilm omonimo, da cui trae ispirazione per l’ennesima critica alla società; a breve sarà rilasciato pure il videoclip, che mi auguro sia all’altezza di quello di Charlie fa surf. Da segnalare pure il concerto che, il 18 Aprile, Radio1 trasmetterà live dalla Sala A del centro Rai di Via Asiago a Roma e la presenza al Telefilm Festival di Milano (7-11 Maggio), dove con tutta probabilità si esibiranno proprio con Colombo :un paio di mesi fa scrissi che la scena indie, per i Baustelle, è sempre più lontana: probabilmente non mi sbagliavo.

Leggi il testo di Colombo

Annunci

Tanti auguri (a me)

Cosa vuol dire compiere gli anni il 3 Febbraio? Quest’anno, senza dubbio, significa farlo dopo due settimane dall’uscita di uno dei videogiochi più attesi di sempre (Zack & Wiki e il tesoro del Pirata Barbaros) e due giorni dopo l’arrivo del cd che non puoi non comprare (Amen). Ecco, resistere fino ad oggi senza è stata dura, ma averli entrambi per il mio compleanno non ha prezzo.

PS: No, la splendida torta là sopra non è mia. Lo scovata su Internet (e lo pure già usata su un forum), ma è talmente bella che non potevo non postarla. Crediti.

Meno uno

Ho esattamente tredici minuti per scrivere questo post, altrimenti mi perderò il pullman sia oggi che domani (visto che non avrò tempo per comprare il biglietto). Bando alle ciance: domani esce Amen, fra due giorni sarà il mio compleanno e fra ventisei ore sarò a tagliarmi i capelli. Tutti eventi eccezionali avvalorati dall’articolo che da TgCom non ti saresti aspettato:  una bella intervista a Francesco Bianconi,  a cui viene dato anche un giusto risalto. Una breve paronamica sulle tracce principali dell’album e qualche spunto di attualità: la scena indie, per i Baustelle, è sempre più lontana. Ora devo scappare (con due minuti d’anticipo).