BuddyPoke: scopiazzare MySims*, ma con stile.

training

La mia Facebook mania è durata poco. O forse non è neanche mai cominciata. Il social network è utile per gestire al meglio le amicizie e le conoscenze e, sebbene la chat sia oscena, la comodità di avere tutti i contatti assieme, senza bisogno di cercare dietro assurdi e fantasiosi nickname, è innegabile. Le applicazioni – alcune veramente carine, ma mai particolarmente utili – fanno il resto: Facebook è il luogo ideale dove passare qualche minuto in completa spensieratezza, ma non certo intere giornate. Le mie ultime sessioni sono quindi state all’insegna soltanto di Restaurant City a cui, ultimamente, si è aggiunto BuddyPoke. Ricordate quando nel post su Restaurant City citavo – come punto di forza – la possibilità di creare un avatar in 3d? Bene, elevate quella possibilità all’ennesima potenza e otterrete BuddyPoke. Come una sorta di social network nel social network, l’applicazione permette di creare non soltanto uno stilosissimo alterego, ma pure di farlo interagire con quelli dei nostri amici mediante una cospicua lista di animazioni. Anche in questo caso l’utilità è uguale a zero, però è possibile esportare tutte le animazioni in gif ed usarle un po’ ovunque, come in cima a questo post. Considerando che BuddyPoke è disponibile per la maggior parte dei social network (andando sul sito ufficiale, c’è la lista di tutti i siti supportati, da MySpace a Badoo), non ci sono proprio scuse per non creare la propria controparte digitale!

* E che centra MySims? direte voi. Date un’occhiata a queste immagini e ditemi se i personaggi di BuddyPoke non sono misteriosamente simili a quelli di MySims… Semplice ispirazione?

Annunci

Lo Zeitgeist 2007: le parole più cercate su Google

Lo Zeitgeist, oltre ad essere un album degli Smashing Pumpkins, significa pure spirito del tempo ed è il nome con cui Google rende note le classifiche delle chiavi di ricerca più usate. E finalmente sono arrivate pure quelle italiane dell’anno: a trionfare, manco a dirlo, è Beppe Grillo, il comico (non)blogger a cui va soprattutto il merito di aver fatto conoscere la parola blog al di là di Internet (peccato che sia stata un po’ fraintesa ^^). Seguono poi due servizi 2.0, Youtube e Badoo, mentre INPS e Agenzia delle entrate, occupano rispettivamente quarto e quinto posto. Sesto posto per MySpace, mentre il calcio compare alla settima posizione (Inter) e alla nona (Milan). Chiudono Alitalia (ottavo posto) e Superenalotto (decimo). Sotto il salto, le classifiche per categorie. Continua a leggere