X Factor: ottava puntata

Possibile che nessuna puntata di X Factor possa concludersi nel migliore dei modi? Possibile che, per una volta, non possano andare al ballottaggio i due meno convincenti? Ebbene, ieri sera è uscita Chiarastella: la sua partecipazione lampo rischia di non lasciare il segno come avrebbe potuto invece fare. Evidentemente, rimasti in gara solo i nomi grossi di questa edizione, il pubblico sovrano ha preferito continuare a supportare i membri storici piuttosto che scommettere su una cantante completamente nuova: lei è decisamente carina, ha un azzeccato look di tim burtoniana memoria e sopratutto canta davvero bene. E, assolutamente, non meritava né il ballottaggio né l’eliminazione, sopratutto contro Daniele Magro. Bisognerebbe parlarne di Daniele: indipendentemente dalla sua bravura, è percepito (a ragion veduta, mi pare) come un neanche troppo simpatico ragazzo pieno di se. Motivo per il quale non convincerà mai appieno ed ogni virtuosismo di troppo peserà su di lui come un macigno. Il rapportarsi a Morgan l’ha dimostrato appieno: lui è “quella roba la” e non si smuoverà mai da li. Sotto quest’ottica meritava d’andarsene: fuori può fare ciò che vuole come vuole, in fondo Antonio Marino era durato molto meno. Musicalmente non è niente d’eccezionale: bravo, musicale, ottimo senso del ritmo, ma non è certo l’unico ad avere queste doti. E sopratutto è già al secondo ballottaggio: segno che il pubblico non lo ama alla follia. La scelta della Maionchi di salvarlo è comprensibile ma non condivisibile: vedo molto più appetibile, anche e soprattutto discograficamente, una come Chiarastella che non un Magro.
Ospiti della serata i Finley (con tanto di cover in playback) e Patty Pravo (inutile ma divertente): quest’ultima in particolare ha fatto un surreale duetto con Morgan sulle note di Walk on the wild side. Notevole. Ah, una cosa: i Farias sono ancora dentro. Possibile?

Annunci

X Factor: settima puntata

Un X Factor all’insegna del politically correct non è X Factor e infatti quella di ieri sera è stata una puntata molto più mielosa del solito. Tutti bravi, tutti talenti (e la morte dello show nel momento in cui Morgan ha deciso di parlare con Daniele “in privato”, giacché le critiche non influiscano sul televoto). Apre la puntata James Morrisson in duetto con… Ambramarie: dalla Furtado e dalla Cilmi fino alla “rocker” nostrana. La prossima sarà la Ventura (che si commuove per la prima volta in vita sua… qualcuno le ricordi che è stata lei ad eliminarla!)?
Vanno in sfida Andrea e Noemi: il primo più bravo del solito ma senza mordente, la seconda con una esibizione interessante ulteriormente arricchita dal duetto virtuale con Morgan. Esce – e ci mancherebbe altro – Andrea: paradossalmente ha mostrato tutti i suoi limiti nel momento in cui ha dato il massimo. Era azzeccato nel rivisitare (e distruggere) i mostri sacri della musica, ma non stupisce nel suo habitat naturale. Noemi invece, in quanto preferita del sottoscritto, doveva assolutamente rimanere dentro (sebbene si presupponeabbia  interrotto il trend in continua crescita di voti).
La nuova entrata è ancora del Castoldi: Chiarastella ha agilmente battuto i visto-che-i-Bastard-funzionano John Frog e il “rischiosissimo” (non si capisce bene perché) esperimento della Ventura Giulia.

PS: A sorpresa è uscita su iTunes la X Factor Compilation 2009 Anteprima, la prima raccolta di cover con tutti i protagonisti del talent fino ad Andrea. La scaletta ha qualche chicca (Lo avrei dovuto sapere di Matteo, Take on me di Enrico, Amore Caro Amore Bello del neo-eliminato) e qualche brano meno convincente (ancora una volta c’è Ti sento, stavolta interpretata da una poco convincente Ambra Marie). Da venerdì dovrebbe essere anche nei negozi. Fremo.