X Factor, si ricomincia /3

xxxfactor

Oggi è stato svelato il cast completo dell’ormai imminente terza edizione di X Factor: una selezione non facile perché, come ammesso dalla Mori, quest’anno i casting non sono stati di altissimo livello. Sorprendenti soltanto i Gruppi, così e così gli Under 24 (ma i quattro finalisti sono parecchio forti), decisamente male gli Over (con un paio di pezzi forti in tutto). Di seguito – come di consueto – una prima provvisoria e totalmente inaffidabile analisi: Continua a leggere

Annunci

X Factor: prima puntata

Meglio del previsto: la seconda edizione di X Factor è guardabile. La tanto temuta (da me medesimo nella figura di me medesimo) svolta “popolare” non ha fatto grandi danni, le coreografie di Tommasini non snaturano troppo l’esibizione (a parte che mancano di inventiva già alla prima puntata) e lo studio gigante mette davvero i brividi (peccato per l’assai fastidioso effetto eco, alla faccia del preeco di Morgan).
Poi tutto come prima: litigi, esibizioni, litigi e ancora esibizioni. Grazie al cielo la Ventura è tornata l’odiosa di sempre e Facchinetti l’incompetente di sempre. Siamo di nuovo a casa. Veniamo agli avvenimenti clou della serata, visto che un paio di cose interessanti ci sono state, a partire dallo scontro fra Morgan e Gaudi. Finalmente hanno svelato perchè i due si sono separati: probabilmente un’incomprensione, Morgan che non voleva Gaudi, anzi, Gaudi che non voleva Morgan. Facchinetti fa di tutto per aizzare i due, ma alla fine litigano la Maionchi e Andrea Rodini. Esilarante. Segue poi la chiamata di Pippo Baudo e relativo diverbio con Morgan, che conclude con lo spendido “Spero che Sanremo lo lascino ad altri”. Ospitata fugace pure per gli Aram Quartet in duetto con Giusy Ferreri: l’idea di mettere assieme i loro brani era dannatamente carina, ma anche cacofonica. Bocciata. Eliminati della serata, i Sinacria Simphony: dispiace perchè erano bravi (a me la loro Sorry seems to be the hardest world non era dispiaciuta affatto), ma non avrebbero retto molto in gioco, molto meglio le acerbe – e bistrattate – Sisters of Soul.
Migliore esibizione della settimana, a insindacabile giudizio del sottoscritto e che va in testa al post, Enrico Nordio con “Take on me”: un ottimo modo per riscattarsi da un bootcamp non degno di nota. In generale, sottotono i Bastard Sons of Dioniso, insopportabili i Farias; Giacomo Salvetti (che ha stonato saltellando allegramente per tutto lo studio) è ancora più odioso dei provini. Alla prossima settimana.

PS: Incredibile a dirsi, ma il restyling e la promozione hanno funzionato: 3.146.000 e il 14,37%, a occhio e croce battendo (di un bel po’) ogni dato dell’anno scorso.

Chi (Who) – ARAM Quartet

Dopo aver vinto X Factor, gli ARAM Quartet si apprestano a pubblicare il loro primo singolo. La loro Chi (Who), l’inedito portato proprio alla finale del talent show, è uscita oggi su supporto fisico, mentre già da alcuni giorni imperversa su iTunes (attualmente è al quarto posto, dietro alla cover di Per Elisa, sempre degli Aram). Il singolo, scritto da Morgan e il loro vocal coach Gaudi, è ovviamente prodotto da Sony BMG, che si è occupata anche della compilation del programma e di un altro inedito, Non ti scordar mai di me, di Giusy Ferreri. Di seguito il testo completo:

Chi (Who) ARAM Quartet

Chi scrive è costretto a rispettare i limiti del foglio
Chi si dedica all’ozio dovrebbe fare sport
e a quarant’anni cambiare mestiere
Chi è distratto è quasi sempre insoddisfatto
Chi arriva in ritardo mi saluta con le scuse, come fai tu con me
Chi vuole molte cose le ottiene
Chi vuole tutto non avrà niente

Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere
Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere
Chi vive ai margini rispetta solo i suoi simili
Chi vive ai margini rispetta solo i suoi simili
Chi si pente si arrampica sui vetri
Chi si pente si arrampica sui vetri
Chi parla molto bene non fa le frasi fatte ma tradire è il pane che dimezza l’amore

Oggi sono pigro, vuoto e desolato
non ho per niente freddo e neanche paura
chi apre la mia porta dovrebbe poi richiuderla
Sia che resti sia che decida di andare via

Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere
Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere
Chi fa giochi di parole non parla seriamente
Chi fa giochi di parole non parla seriamente
Chi racconta barzellette non ha altri argomenti
Chi racconta barzellette non ha altri argomenti
Chi interroga i veggenti ha paura del futuro
Chi dice le bugie non ha figli ma manie

Chi controlla il passato controlla il futuro
Chi controlla il presente controlla il passato
Chi controlla il passato controlla il futuro
Chi controlla il presente controlla il passato
Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere
Chi fa giochi di parole non parla seriamente
Chi racconta barzellette ha finito gli argomenti
Chi interroga i veggenti ha paura del futuro
Chi fa giochi di parole non parla seriamente

Chi dice le bugie non ha figli ma manie

X Factor: dodicesima puntata

Per l’ultima volta mi ritrovo a commentare X Factor (ma non sarà l’ultimo post, mi conosco bene): puntata intensa quella di ieri, culminata con la meritatissima vittoria degli Aram Quartet, già vincitori del sondaggio postato sul blog qualche giorno fa, che hanno proposto l’interessantissimo inedito Chi (Who) della coppia Morgan-Gaudi, oltre alla cover di Per Elisa e Walk on The Wild Side. Seconda classificata Giusy Ferreri, terzo Emanuele Dabbono e quarto Tony Maiello.
Per quanto riguarda gli ascolti, record assoluto per la trasmissione, ma valori assoluti non troppo esaltanti: 2.750.000 spettatori e 13,95% di share.

Continua a leggere

I finalisti di X Factor: A.R.A.M. Quartet

Dopo aver fatto il punto su Emanuele, Tony e Giusy, è il momento di parlare degli A.R.A.M. Quartet. L’unico gruppo vocale rimasto in gara è, fin dalle prime puntate, il candidato alla vittoria di questa sera: adorati da tutti (la stessa Maionchi ha più volte espresso la volontà di produrli), gli ARAM non sono mai andati in ballottaggio, per merito della loro bravura e delle azzeccate scelte musicali di Morgan e Gaudi. Partendo dalla loro prima esibizione, Bohemian Rapsody, fino all’ultima, il medley degli Who, hanno saputo dimostrare le loro capacità. Questa sera porteranno sul palco Walk on The Wild Side di Lou Reed, Per Elisa di Alice (già realizzata alla settima puntata, probabilmente la loro migliore esibizione) e l’inedito: scritto da Morgan e Gaudi, Chi (Who) è uno dei brani più attesi; essendo debuttanti assoluti, nessun vecchio lavoro può farci intuire che stile adotteranno: l’unico frammento di una loro canzone è l’interessante Morgan Show, eseguita su Sky Vivo.

Riusciranno gli ARAM Quartet a vincere X Factor?

image

A.R.A.M. Quartet
Emanuele Dabbono
Giusy Ferreri
Tony Maiello

Dopo il salto guarda tutte le esibizioni degli A.R.A.M. Quartet a X Factor