Revoluscion

reader

Chi usa Google Reader e ha un blog su WordPress, capirà il mio labile stato mentale. Nuova grafica per entrambi i servizi, che ora sono molto più duepuntozero, più belli da vedere, scomodissimi. E’ senz’altro questione d’abitudine, ma al momento scrivere post e/o leggere feed occupa giusto quel paio d’ore facilmente investibili in altro modo: lasciando da parte GReader (alla fine si parla solo di colori e font diversi), la dashboard di WordPress.com è l’inferno. La tanto comoda quanto essenziale barra superiore è stata rimpiazzata da un coso sulla sinistra che condensa tutto in una colonna a semi-scorrimento, mentre le singole pagine sono rimaste la stesse: morale, la contaminazione new e old-style ha creato schermate con testo disposto su tre colonne tutte con uno stile diverso.

PS: Lo so, lo so, questo post è incomprensibile. Diciamo che è un promemoria per non stare più di una settimana senza postare.

Annunci

Ma che tristezza…

… non ne posso più di passare il tempo a studiare, perdipiù sempre le stesse tre cose.

… Bill Kaulitz non tira più e dopo il picco di visitatori di Sabato, ieri sono arrivati solo 123 anime. Minimo risultato da un paio di settimane a questa parte.

… ieri doveva esserci Heroes: mi pareva strano che una volta tanto che riesco a seguire un serial non venga troncato all’improvviso.

… ho organizzato i feed con Google Reader e praticamente non c’ho più niente da fare: è come se navigasse lui al posto mio!

… ore 17.25 e fuori è buio.