God save Bill Kaulitz (and Bill Kaulitz save the bloggers)

C’era una volta una band pop chiamata Tokio Hotel. C’era una volta un blogger imberbe chiamato Maxxeo. C’era, il 5 Luglio, un post che accostava in maniera ironica il cantante del gruppo ad il più carismatico Sonic, porcospino di ludica importanza. Nel frattempo ci sono state 389 visite in quattro giorni (92 Mercoledì, 116 Giovedì, 91 Venerdì e 90 ieri) provenienti tutti da motori di ricerca che chiedevano a gran voce la stesse cosa: Bill Kaulitz, ovviamente tutto minuscolo perchè, si sa, la grammatica carampana è tutta k e vocali; le altre visite, invece, derivano da chiavi altrettanto originali come tokyo hotel, tom kaulitz, foto bill kaulitz. Non so se tutto questo deve inquietarmi o farmi piacere, fatto sta che un’orda di 400 carampane dei Tokio Hotel mi fa piuttosto paura…

, , , , , ,