Sweet about her

Ormai la mia passione per Gabriella Cilmi ha sfiorato i livelli di karampanismo: esplosa quest’estate con Sweet About Me – che è oggettivamente una chicca – ha pubblicato un album altrettanto delizioso dal titolo Lessons to be learned che il sottoscritto si ascolta ininterrottamente da settimane, assieme a tutte le B-Sides e remix dei singoli da lei pubblicati. Che dire? Lei ha un gran bella voce e, nonostante i suoi appena 17 anni (o forse proprio per questo), non è ancora caduta negli scandali e scandaletti à-la Winehouse o Cyrus. E’ australiana, ma come suggerisce il nome è d’origine italiana. Le canzoni non saranno capolavori, però son scritte tutte dalla Cilmi (che scrive da quando di anni ne aveva quattordici).

Insomma, abbastanza per adorarla (L).

Annunci