X Factor: dodicesima puntata

Per l’ultima volta mi ritrovo a commentare X Factor (ma non sarà l’ultimo post, mi conosco bene): puntata intensa quella di ieri, culminata con la meritatissima vittoria degli Aram Quartet, già vincitori del sondaggio postato sul blog qualche giorno fa, che hanno proposto l’interessantissimo inedito Chi (Who) della coppia Morgan-Gaudi, oltre alla cover di Per Elisa e Walk on The Wild Side. Seconda classificata Giusy Ferreri, terzo Emanuele Dabbono e quarto Tony Maiello.
Per quanto riguarda gli ascolti, record assoluto per la trasmissione, ma valori assoluti non troppo esaltanti: 2.750.000 spettatori e 13,95% di share.

Continua a leggere

Annunci

I finalisti di X Factor: Tony Maiello

Tony Maiello (16-24) è senza dubbio uno dei personaggi più discussi della prima edizione di X Factor: unico reduce della sua categoria, ha avuto la meglio su colleghi più amati (soprattutto dal popolo del web) come Silvia Aprile o Ilaria Porceddu; spesso additato come quello meglio collocabile discograficamente, visto l’ampio riscontro sul pubblico giovanissimo, ha saputo invece fare del suo meglio per migliorare. Ed effettivamente, come vado ripetendo da qualche settimana, i progressi fatti da No One (la sua prima canzone portata sul palco) a Nessun dolore sono innegabili: merito del duro lavoro fatto dalla Maionchi e dal suo vocal coach Nicolò Fragile, ma anche della sua maggior consapevolezza e dell’azzeccata (per quanto abusata) scelta di puntare sul suo timbro graffiato. L’inedito che porterà in gara non è ancora conosciuto (nella scorsa puntata Mara ha parlato di un brano scritto a quattro mani), visto che Tony – escluso il provino per Amici 7, per cui lui stesso si è ritenuto fortunato a non essere stato selezionato – è un debuttante assoluto. Interessanti i post che Mara Maionchi ha scritto sul suo blog riguardo al cantante partenopeo:

Tony ha connotati più decisi e evidenti. Basta con la storia del bel faccino, invece di guardarlo, Tony sarebbe ora che lo si iniziasse ad ascoltare. Attenzione: ribadire il concetto della bella faccia è stato controproducente per questo ragazzo che invece ha grandissime potenzialità artistiche. Non cadete poi nell’errore del prodotto più o meno “piazzabile”; Il concetto di “piazzabile” è sbagliato e porta fuori strada, il prodotto può (e deve) avere caratteristiche nette, precise, che lo collochino in modo chiaro in un mondo. Tony rientra nel mondo pop in modo netto, ed è riconducibile a questo ambito.

La vittoria di Tony, data quasi per scontata all’inizio del programma, è diventata meno probabile a seguito delle due volte che ha rischiato l’eliminazione a causa del televoto: evidentemente, nonostante il nutrito gruppo di fan (che anima quotidianamente un forum ufficiale), il pubblico non stravede per lui.

Riuscirà Tony Maiello a vincere X Factor? Vota nel sondaggio il tuo preferito:

image

A.R.A.M. Quartet
Emanuele Dabbono
Giusy Ferreri
Tony Maiello

Dopo il salto guarda tutte le esibizioni di Tony a X Factor