Sanremo 09, domani al via.

sanremo91

Ci siamo: domani comincia la cinquantanovesima edizione del Festival di Sanremo. Ci aspetta una settimana di fuoco, fra polemiche, canzoni, polemiche, polemiche, ascolti, vendite, polemiche sugli ascolti e polemiche sulle vendite. Prima su tutte, il testo di Luca era gay, “finalmente” uscito sulle pagine di Sorrisi e Canzoni: ebbene sì, è di una previdibilità sconvolgente, tutte le insinuazioni sono diventate realtà e il testo è obiettivamente pessimo. Il cantante, sempre sulle pagine del settimanale, si appella alla libertà di parola: mi auguro che accetti anche la libertà di critica. Passando invece ai preferiti del sottoscritto (ovvero gli unici per cui potrebbe valere la pena di seguire il Festival), ci sono senz’altro gli Afterhours, Dolcenera (a quanto pare in duetto con Syria), Tricarico, Patty Pravo (divina nell’affossare Mina) e, soprattutto, tante valide Proposte: Silvia Aprile, Malika Ayane, Irene e Chiara Canzian su tutti. Al di là dell’opinabile decisione di mascherare tante raccomandazioni con le accoppiate Giovani-Superospiti, Bonolis ha senz’altro fatto un lavoro nettamente migliore con le Proposte rispetto agli Artisti (in cerca) di Fama. Un po’ meno con gli ospiti: fortunatamente farà eccezione la prima puntata che, nonostante sia aperta dalla sola voce della già citata Mina, potrà contare sul jolly-acchiappa-ascolti Roberto Benigni e soprattutto su Katy Perry. Insomma, si prospetta una partenza col botto (anche perchè, se così non sarà, Del Noce è già pronto a chiuderlo).

Annunci

Sanremo09: Ufficio di collocamento

sanremo09Mica male l’idea di Bonolis: oltre ai 16 Artisti di Fama e le Proposte, quelli accompagnati (raccomandati?) da un cantante famoso, hanno selezionato pure 90 video pervenuti via web e il popolo di internet ne sceglierà uno da far esibire sull’Ariston. E, sorpresa, ci sono parecchie conoscenze: tra tutti Emanuele Dabbono, Antonio Marino e 4 Sound da X Factor prima edizione. E poi Roberto Casalino (coautore, assieme a Ferro, dei brani per Giusy Ferreri), Ania (Nuda), Rino de Maria (Rilassati un po’), Enrico Nigiotti (Addio), Luca Butera (quello primo su iTunes), gli Studio 3: insomma, tutta gente con uno zoccolo duro di fan votanti considerevole. Ergo, alla faccia della meritocrazia, il vincitore sarà fra questi.
PS: Per inciso, la previsione del sottoscritto vede favorito Dabbono, seguito dagli Studio 3.

2008 D.C.

2008

Anno nuovo, tempo di bilanci e amarcord sui 366 giorni appena passati. E che anno il 2008. E’ stato l’anno dei comeback, il ritorno del sintetizzatore di Britney Spears, lo scongelamento dei Bluvertigo, i nuovi album di Tiziano Ferro (di cui sto rivalutando tutta la discografia, segno che sto proprio male) e Baustelle. E, sempre musicalmente, è stato l’anno di X Factor, del successo di Giusy Ferreri, del flop di Sanremo 2008 e le polemiche di Sanremo 2009: dal parto di Thomas Batie e la vittoria di Luxuria all’Isola dei Famosi alla redenzione omosessuale di Povia. Fortunatamente lo Spettacolo del duemilaotto non ha partorito solo morti di fama (come il neo sposo Clemente Russo o la “provocatoria” Raffaella Fico), ma pure le seconde stagioni di Heroes e Ugly Betty, l’atteso Saint Seya Hades e lo spettacolo delle olimpiadi. Tutti contro il web: Mediaset contro YouTube, Ruggeri contro internet, magistratura contro The Pirate Bay. Nel mondo reale invece si sono decise le sorti degli Stati Uniti tra Obama e McCain (ma pure Hillary Clinton) e dell’Italia (sic) con le elezioni di Aprile: in quest’ultimo caso, decisamente più soddisfacenti i risultati degli WordPress Blog Award. Infine il 2008 è stato l’anno di WiiFit, del Cavaliere Oscuro, del gattino Virgola e dell‘iPhone; tra i nuovi nati di casa Apple però la vera sorpresa è stato l’iPod Nano 4G, regalo natalizio del sottoscritto, che si affianca agli insostituibili Nokia N73 e Acer Aspire 5715z. Mica male, no? 😉

Sanremo 2009: tristezza a palate, Povia omofobo sui gay. Siamo messi bene.

E’ più di due anni che tengo questo blog e questo è il terzo post che parla dei partecipanti a Sanremo. Ma mai il morale era andato così in basso: questo potrebbe essere l’ultimo Sanremo e, con tutta probabilità, lo sarà. I nomi si commentano da soli: Albano, Marco Carta, Gemelli Diversi, Fausto Leali, Marco Masini, Nicky Nicolai, Sal Da Vinci (chi?), Pupo con Paolo Belli e Povia. Si, Povia. Premetto, quello che scriverò da ora in avanti è basato solo su pregiudizi, quindi sarò poco oggettivo: c’è Povia. Povia è quello che ha presentato la sua prima canzone al Festival, nonostante non fosse inedita. Ha partecipato l’anno dopo, vincendo il Festival. Due anni dopo è stato escluso e lui ha organizzato una manifestazione contro il  Sanremo tornacontocratico. Quest’anno salirà sul palco, probabilmente rimangiandosi tutto.
Altra cosa, assai più importante: la sua canzone si intitola Luca era gay. Povia anni fa disse di aver creduto di essere gay, di essersi vestito da donna. Poi ritrattò tutto, era solo un modo per farsi notare. Lui è assolutamente etero, anzi, ha converito alcuni suoi amici omosessuali, ha partecipato al Family Day, a Panorama ha detto che gay non si nasce, ma si diventa (un po’ come quando si viene picchati, testuali parole). Ora scrive una canzone che già farà discutere. E ci lamentavamo della Tatangelo.

* Di tutta la baracca di quest’anno, si salvano giusto Afterhours e Dolcenera. Silvia Aprile sarà tra le Proposte, son curioso.

Bonolis a Sanremo e Scalo 76 quotidiano?

Il nuovo conduttore di Sanremo? Stando alle indiscrezione di Dagospia, il nome di Paolo Bonolis è ormai dato per certo. Dopo numerosi rumors, pare proprio che il conduttore voglia bissare il successo della 55a edizione: nessun programma da adesso in poi (con l’ovvia eccezione del progetto già avviato de Il senso della vita su Italia1) per dedicarsi al rinnovamento completo del Festival. Altra novità musicale, sempre secondo Dagospia, sarà l’appuntamento quotidiano con Scalo 76: promosso (o declassato?) dal Sabato pomeriggio alla fascia 14-15, sostituirà L’Italia sul 2 mirando ad un target decisamente più giovane. Difficilmente riuscirà a raccogliere più consensi di adesso (quell’orario è appannaggio di Italia1 e dei suoi cartoni), ma una versione più snella non potrà che giovare ad un programma tutto sommato ben fatto e promettente, ma afflitto da una durata improponibile (ben tre ore!).

Sanremo 08: la classifica dei più venduti

sanremo.pngTorno ancora a parlare di Sanremo, argomento con cui questo blog ha toccato picchi massimi di visitatori, in relazione alle impressioni del pubblico vero, quello che la musica non solo la ascolta passivamente ma pure l’acquista. In mancanza di altre classifiche (troppo presto per quella FIMI), il gradimento delle canzoni di questo Festival può essere testato solo con la classifica di vendita di iTunes. Canzone più scaricata legalmente della kermesse è, a sorpresa, «L’amore non si spiega» di Sergio Cammariere, che si conferma anche come il più downloadato in assoluto della settimana. Secondo posto per la vincitrice «Colpo di fulmine» di Giò di Tonno e Lola Ponce, mentre al quarto troviamo «Il solito sesso» di Max Gazzè. Il vincitore del premio Mia Martini, «Vita Tranquilla» di Tricarico, si piazza invece al sesto, mentre tra i Giovani regnano proprio i Sonohra («L’amore», 9°), seguita a distanza dai Frank Head («Para parà ra rara», 18°) e La Scelta («Il nostro tempo», 42°). Di seguito i primi 25 posti della classifica, con le canzoni in gara evidenziate:

    1. L’amore non si spiega (Sergio Cammariere)
    2. Colpo di fulmine (Giò di Tonno e Lola Ponce)
    3. Fermo immagine (Monodia)
    4. Il solito sesso (Max Gazzè)
    5. A te (Jovanotti)
    6. Vita Tranquilla (Tricarico)
    7. Estupido (Cinema2)
    8. Cammina nel sole (Gianluca Grignani)
    9. L’amore (Sonohra)
    10. Bleeding Love (Leona Lewis)
    11. Eppure mi hai cambiato la vita (Fabrizio Moro)
    12. Musica e parole (Loredana Bertè)
    13. Apologize (Timbaland)
    14. Basta! (L’Aura)
    15. Il mio amico (Anna Tatangelo)
    16. Fango (Jovanotti)
    17. I’ll Be Waiting (Lenny Kravitz)
    18. Para parà ra rara (Frank Head)
    19. Baby Let’s Play House (Elvis Preasley)
    20. Ricordi (Finley)
    21. A ferro e fuoco (Mario Venuti)
    22. Rivoluzione (Frankie HI-NRG MC)
    23. Don’t Stop the Music (Rihanna)
    24. Back to black (Amy Winehouse)
    25. Baciami adesso (Mietta)

    Ben 15 su 25 le canzoni partecipanti al Festival, addirittura 19 contando anche i super ospiti che hanna cantato sull’Ariston. Da sottolineare anche la doppia presenza di «Colpo di Fulmine» (la versione estratta dalla compilation Super Sanremo 2008 è 26^) e «Eppure mi hai cambiato la vita» (11^ e 28^), colpa appunto dei “doppioni” scaricati o dal singolo o dall’album del cantante o dalla compilation sanremese (un problema che affligge, e penalizza, un po’ tutti gli artisti in gara).