E se l’invasione xfactoriana di Sanremo non fosse ancora finita?

Abbiamo Marco Mengoni, Noemi e Morgan, d’accordo, ma i fan di X Factor non si accontentano così facilmente. E quindi perchè non aggiungere altri reduci dal talent show di Rai Due nel cast di Sanremo? Impossibile? Tutt’altro: quest’anno (dopo un fallimentare esperimento simile dell’anno passato) i partecipanti della categoria Nuova Generazione saranno selezionati direttamente sul Web. E fra i potenziali nuovi concorrenti, ci sono tante facce note…

Daniele Magro – Al posto del mondo
Audio Rai.TV – Sanremo 2010 – Daniele Magro – Al posto del mondo

Di Daniele Magro, nonostante le aspettative della Ventura, si sono perse le tracce ben presto: il suo EP uscì misteriosamente un mesetto dopo gli altri senza poter beneficiare del traino post-XFactor e a nulla è valso il suo ruolo di inviato (?) nell’ultima – e dimenticabile – edizione di Scorie. A Sanremo ci prova con “Al posto del mondo“, un simil-tango lontano anni luce dall’inedito che presentò in semifinale: molto Giusy Ferreri, potrebbe funzionare.

Vittoria Hyde -Un sogno qualunque
Audio Rai.TV – Sanremo 2010 – Vittoria Hyde – Un sogno qualunque

Eliminata alle battute inziali della prima edizione di X Factor, Vittoria Hyde era riapparsa nella nostra memoria in quanto possibile-fidanzata-misteriosa-di-Morgan. A livello musicale, dopo la cover di What’s Up era uscita con E’ con te, (mancato) tormentone estivo dai toni decisamente pop: Un sogno qualunque è ancora un esperimento decisamente melodico, decisamente sanremese e decisamente prevedebile.

Viola Selise – Caramelle e Pop Corn

Viola Selise è lo pseudonimo di Elisa Rossi, brava concorrente della seconda edizione fatta fuori – scandalosamente – contro i Farias da Simona Ventura. Dopo la gravidanza e la partecipazione al musical Hair, torna con questa deliziosa “Caramelle e Pop Corn“: tutto molto bello. Sul palco dell’Ariston sarebbe perfetta e, si, qua si tifa soprattutto per lei.

Tony – Il linguaggio della resa
Audio Rai.TV – Sanremo 2010 – Tony – Il linguaggio della resa

Pupillo di Mara Maionchi, tanto da arruolarlo nella sua casa discografica: ha all’attivo un singolo (Mi togli il respiro, quello che presentò ad X Factor prima edizione) ed un EP uscito la scorsa primavera (da cui ha estratto, senza troppo successo, Ama Calma e Fidati di me). Ha collaborato pure nella stesura di Una donna migliore, l’inedito delle Yavanna: insomma, Tony non è propriamente garanzia di successo. “Il linguaggio della resa” con tutta probabilità non stravolgerà questo trend: abbandonati i toni R&B con cui la Maionchi aveva tentato la strada del nuovo Tiziano Ferro, si è preferito optare per la classica ballad sanremese. Carino (e nulla più).

Serena Abrami – Tutto da rifare
Audio Rai.TV – Sanremo 2010 – Serena Abrami – Tutto da rifare

Ancora seconda edizione, ancora squadra di Simona Ventura: Serena Abrami non ha mai lasciato il segno, magari Sanremo sarà l’occasione per riscattarsi. “Tutto da rifare” inizia come fosse una canzone della Pausini, poi esplode in qualcosa di tutt’altro genere: niente di nuovo, tutto già sentito. E con un testo così e così.

Terrarossa – Io rimango mio
Audio Rai.TV – Sanremo 2010 – Terrarossa – Io rimango mio

Chi sono i Terrarossa? No, loro non sono mai andati ad X Factor, ma il frontman è un certo Emanuele Dabbono – terzo classificato ad X Factor prima edizione – e tra l’altro il suo primo EP è stato registrato proprio assieme alla band di sempre. “Io rimango mio” tenta di essere una canzone piuttosto impegnata (senza riuscirci neanche tanto), ma nel complesso è piuttosto godibile.

Ironique – Dolci Bugie
Audio Rai.TV – Sanremo 2010 – Ironique – Dolci bugie

In questo caso dobbiamo scavare negli annali di X Factor e scoprire che Ironique si è addirittura fermata ai primi provini. Merita comunque una menzione innanzitutto perchè promossa da Andrea Rodini (l’indimenticabile vocal coach degli Over 25 della seconda edizione) e poi perchè rischia seriamente di arrivare sull’Ariston: dopo Arisa, probabilmente si sono accorti che pure Sanremo ha bisogno di personaggi e nessuno pare più adatto di lei. Folle.

X Factor: ARAM Quartet i vincitori su .maxxeo

023001049090 copy

Dopo il gran galà di tre sere fa e l’uscita odierna della compilation, X Factor è veramente giunto al termine: per tirare le fila di questa intensa stagione, facciamo il punto sui diversi aspetti del talent show di Rai Due. Sono gli ARAM Quartet i vincitori del sondaggio su X Factor: dopo due settimane di votazioni (a partire dal Venerdì immediatamente precedente alla finale), si son sempre mantenuti in testa al gradimento testato su queste pagine. Alla fine la percentuale è del 33,3%, seguiti a ruota da Giusy Ferreri (31,6%), altra vincitrice morale del talent show; pur avendo occupato le ultime posizioni nei primi giorni, ha recuparto molto dopo la fine del programma, fino ad arrivare ad insediare il primo posto al gruppo salentino: se prima del 27 Maggio occupava costantemente le ultime posizioni, negli ultimi giorni è arrivata ad un passo dagli Aram, che a loro volta sono scesi da oltre il 50% ad un “misero” 33,3%! Terzo posto per Emanuele Dabbono (18,1%) e quarto per Tony Maiello (16,9%), un po’ come capitato nella finalissima, anche se i due si sono continuamente alternati durante i quattordici giorni di votazioni.
Da ciò si deduce un grande apprezzamento per gli Aram Quartet ed il loro percorso nel talent – un po’ meno nell’inedito Chi (Who) – e per Giusy interprete di Non ti scordar mai di me – viceversa, meno convincente nelle altre prove. Stesso consenso per i bravi ma non eccezionali Emanuele e Tony.
Discreto il successo dell’iniziativa, che ha visto 177 navigatori votare il proprio preferito (non pochi considerando il bacino di utenza); di seguito, per gli amanti delle statistiche, qualche dato relativo al sondaggio.

Continua a leggere

X Factor: decima puntata

Mancano solo due settimane al gran finale di X Factor e il cast dei finalisti si sta pian piano delineando. Ad essere eliminati in questa puntata sono stati i Cluster, gruppo vocale di Morgan, che hanno sottolineato ancora una volta come le new entry, ad eccezione di Giusy, non abbiano fatto breccia nel cuore dei televotanti: dopo Gino e Silvia, anche il gruppo genevose entrato all’ottava puntata ha lasciato il gioco, scontrandosi con Ilaria. Certamente penalizzati da una canzone non propriamente popolare («Mi sono innamorato di te», mentre «Sowing the seeds of love», realizzata nella sfida finale, era più azzeccata, per quanto poco aggressiva), i Cluster sono stati eliminati dal voto di Simona Ventura, in piena redenzione e novella fan di Ilaria (a cui non ha comunque risparmiato qualche critica). Ospiti in studio i Pooh, che hanno cantato sia in apertura «Uomini soli» assieme ai ragazzi sia in chiusura con la lora reinterpretazione de «La Casa del Sole»: finiti gli ospiti di un certo rilievo, Facchinetti (il conduttore si intende) ha chiesto l’aiuto da casa, con un’ospitata così e così. Di tutt’altro rilievo la presenza di Elio, nelle veci di quarto giurato, che, pur non regalando grandi perle, ha segnato in positivo la puntata; personalmente avrei preferito pure un’esibizione canora: che sia per la prossima settimana?
Nel complesso, la differenza tra le prime e queste ultime puntate è piuttosto evidente: eliminati i cantanti meno forti, quelli rimasti in gara sono tutti molto bravi, compreso Tony che, abbandonati i pezzi delle prime puntate, comincia a mostrare il proprio talento. A vincere saranno però gli Aram Quartet, nonostante nelle ultime settimane sia leggermente sottotono: con l’uscita dei Cluster, hanno ormai ipotecato la vittoria finale.
E con l’aumentare delle puntate, aumentano anche gli ascolti: ieri sera 2.308.000 spettatori (secondo miglior risultato di sempre, quasi 200.000 in più di una settimana fa) e 11,73% di share (picco assoluto del programma, oltre un punto in più rispetto a 7 giorni fa), grazie anche all’anteprima durata oltre le 21.30.

X Factor: sesta puntata

Ancora una serata con X Factor, straordinariamente di Lunedì (dalla prossima settimana dovrebbe partire la collocazione definitiva al Martedì, che durerà per le sei puntate finali), che si è proposta come l’alternativa alla programmazione elettorale. Ed effettivamente è proprio il programma di Rai Due a dare più soddisfazioni: sono ben 2.826.000 gli spettatori (con un 11,67% di share), oltre settecentomila in più rispetto alla passata settimana; se riuscisse a mantenersi su questi livelli (improbabile, ma non impossibile) il rischio flop sarebbe definitivamente scongiurato. Da segnalare pure la durata ridotta della puntata, iniziata alle 21.00 con l’entrata in studio dei concorrenti e terminata alle 23.30: pur sacrificando i Talenti Incompresi, il ritmo della trasmissione ha guadagnato molto. Eliminata della settimana, incredibilmente, Silvia Aprile: in sfida contro Tony, è stata la stessa Maionchi a preferire il giovane napoletano alla ben più brava cantante, motivando la scelta con il classico “farà strada”; intanto una delle potenziali vincitrici è uscita e la vittoria finale (piuttosto scontata fino a ieri) dello stesso Tony è tutt’altro che certa. Io la butto lì e pronostico la vittoria degli Aram Quartet (bravi anche ieri sera con Under Pressure) e spero in un posto di tutto rispetto anche per Ilaria.