2008 D.C.

2008

Anno nuovo, tempo di bilanci e amarcord sui 366 giorni appena passati. E che anno il 2008. E’ stato l’anno dei comeback, il ritorno del sintetizzatore di Britney Spears, lo scongelamento dei Bluvertigo, i nuovi album di Tiziano Ferro (di cui sto rivalutando tutta la discografia, segno che sto proprio male) e Baustelle. E, sempre musicalmente, è stato l’anno di X Factor, del successo di Giusy Ferreri, del flop di Sanremo 2008 e le polemiche di Sanremo 2009: dal parto di Thomas Batie e la vittoria di Luxuria all’Isola dei Famosi alla redenzione omosessuale di Povia. Fortunatamente lo Spettacolo del duemilaotto non ha partorito solo morti di fama (come il neo sposo Clemente Russo o la “provocatoria” Raffaella Fico), ma pure le seconde stagioni di Heroes e Ugly Betty, l’atteso Saint Seya Hades e lo spettacolo delle olimpiadi. Tutti contro il web: Mediaset contro YouTube, Ruggeri contro internet, magistratura contro The Pirate Bay. Nel mondo reale invece si sono decise le sorti degli Stati Uniti tra Obama e McCain (ma pure Hillary Clinton) e dell’Italia (sic) con le elezioni di Aprile: in quest’ultimo caso, decisamente più soddisfacenti i risultati degli WordPress Blog Award. Infine il 2008 è stato l’anno di WiiFit, del Cavaliere Oscuro, del gattino Virgola e dell‘iPhone; tra i nuovi nati di casa Apple però la vera sorpresa è stato l’iPod Nano 4G, regalo natalizio del sottoscritto, che si affianca agli insostituibili Nokia N73 e Acer Aspire 5715z. Mica male, no? 😉

Annunci

Night on Rome or Tucson?

La seconda stagione di Ugly Betty è appena giunta al termine anche qui in Italia: una chiusura decisamente scoppiettante, con un paio di guest star del calibro di Naomi Campbell e Linsday Lohan, che lascia le porte spalancate per l’ormai prossima – perlomeno in America – terza stagione.
Ma visto che l’augurio di quasi un anno fa, quello di investire meglio nella serie, si è infranto, rimarrà senza risposta l’amletico dubbio – che da il titolo anche alla prossima season premiere – nights on Rome or Tucson? Sicuramente non se ne parlerà fino alla prossima Estate, quando Italia 1 deciderà (se deciderà) di trasmetterla in seconda-terza serata. Che sia arrivato il momento di affidarsi alla versione originale e relativi sottotitoli?

PS: Alla faccia dell’ugly: in un’intervista, la 24enne America Ferrera (che nella serie interpreta appunto Betty Suarez) avrebbe dichiarato di aver avuto ben 24 fidanzati!

Presidenziali Televisive

Ultimamente, complice il nulla estivo, mi sto appassionando di serial americani: in attesa di Dexter, non posso perdermi Brothers & Sisters, Dirty Sexy Money, Ugly Betty e il sempreverde Heroes. Tutti (eccetto quest’ultimo) in prima visione, tutti programmati in piena estate e, soprattutto, tutti in onda a notte fonda. E in tutti, a parte Ugly Betty, c’è un papabile Presidente degli Stati Uniti: Robert McCallister in Brothers & Sisters, Nathan Petrelli di Heroes e Patrick Darling in Dirty Sexy Money. Da quando candidarsi alla Casa Bianca è diventato pratica comune?

Ugly Betty, un ottimo tappabuchi estivo

Sembra quasi che Mediaset abbia un certo risentimento verso le serie televisive americane, tanto riesce a trasformare ogni successo internazionale in clamorosi flop italiani. È il caso di Heroes (lanciato in un periodo sbagliatissimo e con assurdi spostamenti nel palinsesto), è il caso dei Tudors (già due volte sul digitale terrestre di Mya, con il debutto su Canale 5 cancellato a poche ore dalla messa in onda per lasciare spazio alla puntata fantasma di Matrix con Berlusconi e la recente decisione folle di trasmettere 3 puntate a sera per finire le trasmissioni il prima possibile) ed è anche il caso di Ugly Betty. Il telefilm in questione è infatti stato retrocesso alla Domenica (fin da oggi!) in seconda serata, senza alcuno spot che ne facesse menzione. Il motivo? I bassi numeri fatti registrare nella puntata di Martedì passato (intorno all’8% di share), un appuntamento del tutto inaspettato, visto che la seconda serie fino alla scorsa settimana è sempre andata in onda di Mercoledì. Continua a leggere

Brighter, Bolder, Bettyer

Ugly Betty è un prodotto sorprendentemente valido: come ogni buona situation comedy, è divertente e diverte, non si ride sguaiatamente, ma si sorride. Una decina di mesi fa scrivevo:

se il secondo episodio lasciava prevedere il classico lieto fine, il terzo e ultimo ha rimescolato completamente le carte in tavola, ipotizzando un bel finale drammatico che ovviamente si interrompe sul più bello.

Finalmente è l’ora di capire cos’è successo: da stasera infatti Italia1 proporrà gli episodi inediti della seconda stagione di Ugly Betty. In queste 18 puntate compariranno anche numerose guest star, da Naomi Campbell a Linsday Lohan. Vi segnalo anche lo spot americano (giunto anche in Italia, seppur poco programmato) per cui ha collaborato anche Mika: la canzone di sottofondo è  infatti una versione adattata per l’occasione di Big Girl (You’re Beautiful)!