Tagliariol alla Talpa: mi faccio paura da solo

Dopo il ritiro – giustissimo, magari un po’ tardivo – di Anidolfi, la Talpa aveva bisogno di qualche nuovo concorrente: non a caso oggi sono stati annunciati ufficialmente tutti i concorrenti, con alcune new entry inaspettate… ma ricordate cosa avevo scritto il 10 Agosto?

Piuttosto, quanto scommettete che Tagliariol sarà il prossimo Montano? Secondo me potrebbe pure volare alla volta della imminente nuova edizione de La Talpa.

Incredibile a dirsi, ma nel cast ufficiale della Talpa 3 c’è davvero Matteo Tagliariol, lo schermidore medaglia d’oro alle Olimpiadi di Pechino. 

PS. Tralascio volutamente ogni commento sugli altri conconcorrenti: i 10 vip dell’Isola sono fin troppo difficili da reperire, figuriamoci cosa può combinare un reality “di serie B”: olimpionici, ex di altri reality e prodotti De Filippiani.

Annunci

♫ Britney Spears – Womanizer

E’ in rotazione radiofonica da stamane Womanizer, il singolo che dovrebbe segnare il comeback (un altro?!) di Britney Spears nel mondo della musica che conta – e che vende: una canzoncina senza pretese cantanta interamente dal computer, che già si candida al ruolo di tormentone di questo autunno/inverno. Come già detto, a me ricorda parecchio Radar, l’ultimo singolo del precedente album Black Out, passato quasi in sordina. Un’ultima nota poco musicale: per girare il videoclip della canzone l’ormai quasi ex Principessa del Pop ha sfoggiato un nuovo look a metà tra Kelly Osbourne e Mara Carfagna; anche in questo caso i commenti si sprecano.

Continua a leggere

So Weird! #4

[1] Dopo l’orsetto Amy, la Winehouse torna ad essere di nuovo un giocattolo: per il trentennale di Lego verranno infatti riprodotti i classici omini con le fattezze delle star di oggi. Oltre alla cantante inglese, anche Madonna, David e Victoria Beckham, Angelina Jolie, Brad Pitt e i loro due gemelli, oltre ai giudici di X Factor UK. Queste riproduzioni – piuttosto bruttine, a dir la verità – non verranno però messe in vendita, ma utilizzate solo dalla stessa Lego.

[2] Organizzare un matrimonio a solo scopo promozionale? L’hanno fatto in Giappone, ma a sposarsi è stata una coppia un po’ insolita: i due sono Ken e Julia, direttamente dalla celeberrima serie Ken il Guerriero. Per promuovere il nuovo lungometraggio ispirato al manga, è stato inscenato una vera e propria cerimonia nunziale con 3000 invitati in carne e ossa e… gli sposi in vera plastica!

[3] Ho già parlato di mouse bizzarri in questa sede: questo però, oltre ad essere originale, è pure bello. Il mouse wireless in questione è infatti una piccola riproduzione delle Converse All-Stars rigorosamente amatoriale, quindi – purtroppo – non in vendita.

[4] La terza stagione di Heroes è partita in America da pochi giorni, ma per i fan di Milo Ventimiglia c’è un progetto ancor più interessante: Milo Ventimiglia’s Rest. E’ un fumetto coprodotto dallo stesso attore, che presta pure le fattezze al protagonista, dipendente da una droga che gli permette di non dormire. Il numero 0 è finalmente online.

Alla mia età, torna Tiziano Ferro

Toh, chi si rivede: il 7 Novembre uscirà il nuovo album di Tiziano Ferro. Già a Maggio erano trapelate informazioni sulle iniziali del titolo (A.M.E.) e infatti il nuovo lavoro si chiamerà Alla mia età, come il singolo di lancio, la cui anteprima di 30 secondi è stata pubblicata ieri sera sulla Rete, ma prontamente cancellata.
Questa la tracklist completa:

1 La tua vita non passerà 2 Alla mia età 3 Il sole esiste per tutti 4 Indietro 5 Il regalo più grande 6 Il tempo stesso 7 La paura non esiste 8 La traversata dell’estate 9 Scivoli di nuovo 10 Assurdo pensare 11 Per un po’ sparirò 12 Fotografie della tua assenza

A me Ferro non è mai dispiaciuto: magari a volte è un po’ troppo commerciale, però qualche bella canzone l’ha fatta. E il disco potrebbe essere interessante.

Il Sogno di Google (e non solo)

Dream, sogno: il primo telefonino di Google ha un nome decisamente pretenzioso, forse pure troppo. L’aspetto è piuttosto spartano, lontano anni luci dalle linee eleganti dell’iPhone, eppure il GPhone ha la carta giusta per competere (e stracciare) il rivale di Cupertino: l’utilità. Piena compatibilità con tutti i servizi online di Google (fra tutti Earth e StreetLive per la navigazione GPS), il sistema operativo opensource Android, un prezzo tutto sommato competitivo ($179 con un contratto biennale) e qualche applicazione già annunciate (TuneWiki, per fare il karaoke tramite YouTube, e la versione di Amazon per il download di mp3).
Dopo qualche minuto di incertezza, l’HTC Dream G1 ha conquistato pure me, riuscendo a destare in me quel mix di curiosità ed attesa che non provavo dall’annuncio del primo iPhone. Che sia già arrivato il successore del mio Nokia N73? Per l’Italia bisognerà aspettare i primi mesi del 2009.

Sackboy, la star di LittleBigPlanet

LittleBigPlanet è un videogioco che uscirà a fine Ottobre su PlayStation 3. Al di là del concept di base davvero interessante (un platform 3d modificabile ingame), l’aspetto senz’altro più azzeccato è il character design dei protagonisti: il giocatore vestirà infatti i panni di Sackboy – o la versione femminile Sackgirl – diventato già un’icona videoludica grazie alle sue dimensioni ridotte e un corpo fatto interamente di corda, con tanto di cerniera lungo tutta la pancia. Talmente tenero e azzeccato da aggiudicarsi un cameo ancor prima della sua prima uscita ufficiale: Sackboy apparirà infatti come personaggio aggiuntivo di Pain, un videogioco disponibile attraverso il digital delivery per PlayStation 3. Purtroppo, in quanto prodotto direttamente da Sony, resterà confinato alle varie PlayStation: lo stesso Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo of America, dichiarò ormai un anno e mezzo fa di volerlo su Wii e DS. E io mi accodo alla sua – impossibile – richiesta.

EDIT: Ecco il link al sito ufficiale di LittleBigPlanet: semplicemente splendido, un piccolo foglio di quaderno con tanto di adesivi da attaccare sullo sfondo. (L)

♫ Will Young – Changes

Il 2008 è stato ufficialmente l’anno dei talent show (basti pensare a Giusy Ferreri e Leona Lewis), eppure già molto tempo prima un cantante aveva fatto strada grazie ad un programma televisivo: correva l’anno 2002 e Will Young vinceva la prima edizione di Pop Idol. Subito dopo il suo primo singolo Anything is possible/Evergreen diventava il più velocemente venduto in Gran Bretagna, con oltre un milione di copie nella prima settimana; in Italia ha fatto una fugace apparizione con la cover di Light my fire, ottenendo un discreto successo pure nel Bel Paese. Dopo sei anni e un paio di album di grande successo in patria, Will ci riprova: Changes è il nuovo singolo uscito già da una settimana in digital download come assaggio dell’album Let it Go, previsto per il 29 Settembre. Il brano è una bella canzone pop che si lascia ascoltare con piacere: potrebbe sfondare pure da noi.

Continua a leggere